Pubblicità »
Servizio

Il Principe Alberto II e la Principessa Charlène parteciperanno all’incoronazione di Re Carlo III

principe-alberto-ii-re-carlo-iii
© Niviera Sipa

Il Sovrano lo ha confermato in un’intervista rilasciata alla rivista People, pubblicata il 17 gennaio.

Il 6 maggio il Principe e la Principessa saranno a Londra. È proprio in questa occasione, infatti, che sarà incoronato ufficialmente Re Carlo III, in una cerimonia che il principe Alberto II ha definito “incredibile e molto commovente”.

Pubblicità

Alla rivista americana People, il Sovrano ha anche rivelato di non aver parlato personalmente con Re Carlo III dalla morte della madre, la Regina Elisabetta II.

“Sono sicuro che Sua Maestà darà il suo tocco personale alla cerimonia”, ha commentato il Principe, che ha confermato la partecipazione sua e della moglie, la Principessa Charlène. Quando gli è stato chiesto dei suoi figli, il Sovrano ha detto che, per il momento, non sa se anche il Principe ereditario Jacques e la Principessa Gabriella prenderanno parte al viaggio: “Penso che siano ancora un po’ troppo piccoli per questo tipo di evento, ma vedremo”.

Secondo People, si preannuncia una cerimonia davvero unica, con 2.000 ospiti nell’Abbazia di Westminster e altre migliaia in strada per assistere al corteo.

Pubblicità »

Una forte amicizia tra i due Sovrani

Ma al di là della bellezza di questa imminente incoronazione, anche l’amicizia tra il Principe Alberto II e il Sovrano britannico gioca un ruolo importante. “Sua Maestà è sempre molto impegnato[nella protezione dell’ambiente]e mostra sempre il desiderio di approfondire questi temi. (…)Re Carlo è sempre stato in prima linea”, ha continuato il Principe, che lo ha descritto come “un pioniere dell’ecologia”.

Secondo quanto rivelato da People, Re Carlo III potrebbe non essere in grado di dedicare all’ambiente tutto il tempo che era solito dedicare. Suo figlio, il Principe William, potrebbe prendere il suo posto, anche se nulla è stato annunciato ufficialmente.

Il Principe Alberto II continua comunque ad ammirare la lotta del Re “nelle grandi battaglie. Per il progresso dell’architettura, per l’energia sostenibile, contro la deforestazione e per molte questioni ambientali. Sono preoccupazioni di cui abbiamo spesso discusso”.

Pubblicità »

Oltre alla passione comune, il Principe Alberto II descrive Re Carlo come un uomo “molto paziente, molto educato, con un grande senso dell’umorismo”, e cita, ridendo, un aneddoto particolare.

“Un tempo, molti anni fa, venivamo sempre messi insieme in occasione di certi eventi, come matrimoni, funerali o battesimi, di altre famiglie reali. Se dovevamo camminare in processione in una sala o in una cattedrale, o quando dovevamo essere annunciati, ci accoppiavano sempre, perché eravamo “i due scapoli reali”. Ci è successo così spesso che abbiamo finito per riderci sopra”, conclude il Principe.

Privacy Policy