fbpx

Monaco, un principato ricco di cultura

Opera Monaco

Opéra de Monte-Carlo

Dai musei agli edifici religiosi, ai teatri, alle opere e ai festival, il Principato di Monaco è ricco di edifici ed eventi culturali di ogni tipo. La presentazione della diversità culturale di un principato ispirato e ispiratore. 

 

Siti e Monumenti

 

Palazzo di Monaco  

Meglio conosciuto come Palazzo del Principe, il Palazzo di Monaco è la residenza ufficiale del Principe di Monaco dal 1927. Costruito nel 1191, l’edificio si irradia sulla Rocca di Monaco, il più antico quartiere del principato, che si erge a quasi sessanta metri di altezza sul blu intenso del mare. Originariamente costruito per diventare una fortezza della Repubblica di Genova, il palazzo è diventato oggi un forte simbolo, residenza del Principe Alberto II di Monaco.

Opéra de Monte-Carlo

Progettato dall’architetto Charles Garnier, come il Casinò di Monte-Carlo, l’Opera di Monte-Carlo o la Salle Garnier, fu inaugurata il 25 gennaio 1879 con una rappresentazione di Sarah Bernhardt, considerata una delle più influenti attrici francesi del XIX secolo. Ristrutturata per molti anni nei primi anni 2000, l’Opera di Monte-Carlo è stata nuovamente aperta al pubblico nel novembre 2005, con uno spettacolo dedicato a Le Voyage à Reims di Gioachino Rossini. Anche molti artisti del XX secolo hanno contribuito alla reputazione della sala, tra cui Pablo Picasso, Léon Barsacq e Léon Zack.

Yacht Club de Monaco 

Lo Yacht Club de Monaco è proprio il luogo dove l’eleganza si fonde con la nautica da diporto. La sua architettura, degna di un lussuoso vascello del mare, ospita sontuosi saloni, teatri per cerimonie prestigiose, feste private e altre presentazioni ufficiali. Club nautico fondato nel 1953, conta quasi 1600 soci e riunisce proprietari di imbarcazioni classiche e moderne, yacht a motore o da diporto e barche a vela da regata. Il club è presieduto dal 1984 dal Principe Alberto II.

Altri siti e monumenti a Monaco: Hotel de Paris, Port Hercule, Port de Fontvieille, Stadio Louis II, Port Hercule, Port de Fontvieille, Casino de Monte-Carlo, Giardino esotico, Giardino giapponese.

Festival ed Event

 

Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo

Lanciato nel 1974 dal Principe Ranieri III, il Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo si svolge ogni anno a gennaio e presenta una selezione dei migliori artisti circensi del mondo. Accanto a questi atti, durante una serata di gala, vengono consegnati dei premi per esaltare le migliori performance (Gold Clowns, Silver Clowns e Bronze Clowns).

Festival della Televisione di Monte-Carlo 

Ogni anno a giugno, dal 1961, si svolge il Festival della Televisione di Monte-Carlo. Al Grimaldi Forum, i membri della giuria decidono le opere in concorso. Aperto al pubblico, il festival permette al suo pubblico di incontrare star internazionali. Come i César o gli Oscar, la cerimonia delle Ninfe d’Oro rivela i vincitori dei migliori programmi televisivi di tutto il mondo.

Salone Internazionale dell’Automobile di Monaco

Organizzato sotto l’Alto Patronato del Principe Alberto II, il Salone Internazionale dell’Automobile di Monaco (SIAM) si svolge dal 2017. La particolarità della mostra è quella di mettere in evidenza le auto elettriche e le auto ibride a idrogeno, dando al tempo stesso un posto d’onore alle auto di lusso. Situato a Port Hercule di Monaco, il salone accoglie più di cinquanta marche di automobili.    

Altri festival ed eventi a Monaco: Monaco Film Festival, Imagina, Printemps des Arts de Monte-Carlo, World Music Awards, Monaco Motor Grand Prix, Monaco International Clubbing Show.

Teatri e Musei

Museo Oceanografico di Monaco

Impossibile non vederlo. Arroccato sulla cima della Rocca, su una scogliera, il Museo Oceanografico di Monaco è l’edificio più imponente e affascinante del Principato, insieme al Palazzo di Monaco. Museo del mare fondato nel 1889 dal Principe Alberto I di Monaco e inaugurato nel 1910, è oggi composto da novanta bacini e ospita non meno di trecentocinquanta specie di pesci, per oltre seimila specie.

Museo di Antropologia Preistorica di Monaco

Eretto nel cuore del Giardino Esotico di Monaco, accanto alla Grotta dell’Osservatorio e al nuovo Museo Nazionale di Villa Paloma, il Museo di Antropologia Preistorica di Monaco è la più antica istituzione scientifica di Monaco. Fondata dal Principe Alberto I di Monaco nel 1902, vanta una ricca collezione, tra cui lo scheletro di un mammut siberiano.

Théâtre Princesse Grace

Il 17 dicembre 1981, per volere della Principessa Grace, che voleva far rivivere il teatro della commedia a Monaco, il Principe Ranieri III inaugurò questo nuovo teatro, già Teatro delle Belle Arti. Oggi frequentato da molti artisti, il Teatro della Principessa Grace è un palcoscenico apprezzato e riconosciuto che contribuisce notevolmente all’influenza culturale del Principato.

Altri teatri e musei di Monaco: Museo dei francobolli e delle monete, Nuovo Museo Nazionale di Monaco, Museo della Vecchia Monaco, Museo Navale, Teatro delle Muse, Teatro del Forte Antoine.

 

Edifici religiosi

 

Cattedrale dell’Immacolata Concezione

Edificio romanico-bizantino eretto a Monaco nel 1903 sotto il principato di Carlo III, la Cattedrale di Nostra Signora Immacolata di Monaco è la chiesa principale dell’arcidiocesi monegasca. Elemento essenziale dell’identità del Principato, è, secondo il Principe Alberto II, “il simbolo di un forte attaccamento alle nostre radici e alla nostra fede cristiana”. “La cattedrale si trova sulla roccia di Monaco e ospita gli uffici pontifici durante le grandi feste religiose.

Chiesa del Sacro Cuore di Monaco

Costruita come chiesa gesuita all’inizio del XX secolo, la Chiesa del Sacro Cuore di Monaco è diventata parrocchia nel 1965. Edificio religioso cattolico, la chiesa fa parte della parrocchia del Sacro Cuore di Saint-Martin. Situato nel quartiere “Les Moneghetti”, è stato sottoposto a lavori di ristrutturazione nel 2013, grazie al Governo del Principe.

Chiesa di Saint-Charles

Chiesa parrocchiale eretta nel centro del principato, la chiesa di Saint-Charles fu costruita dal principe Carlo III alla fine del XIX secolo al posto dell’ex cappella di San Lorenzo. A forma di croce latina, è una ricostruzione dello stile rinascimentale francese, progettata da Charles Lernormand, l’architetto della Cattedrale di Notre-Dame-Immaculée di Monaco e della Basilica di Notre-Dame a Nizza.

Altri edifici religiosi a Monaco: Cappella Saint-Jean-Baptiste Palatine, Chiesa Sainte-Dévote, Chiesa Saint-Martin, Chiesa Saint-Nicolas de Fontvieille, Chiesa Saint Paul, Cappella dell’Annunciazione, Chiesa Sainte-Thérèse de Monaco, Cappella della Misericordia di Monaco, Cappella dei Francescani, Cappella Saint-Honoré, Cappella della Visitazione, Cappella Notre-Dame de Lorette, Sinagoga di Monaco, Tempio Protestante, Tempio dell’Antoinismo.