Poco dopo l’incontro tra il Real Madrid e l’AS Monaco Basket, vinto dalla squadra madrilena (94-86), la stampa spagnola ha mostrato il suo interesse nel presidente del Roca Team, Sergey Dyadechko.

Le fantastiche avventure del Roca Team non sono passate inosservate sull’altro versante dei Pireni. Principale artefice di un’ascesa che ha condotto l’AS Monaco Basket dalla Pro B alle vette del campionato europeo, il presidente del club, Sergey Dyadechko, è stato fonte d’ispirazione per i nostri vicini spagnoli. Perché il successo dell’AS Monaco Basket, è anche il successo di Sergey Dyadechko.

Secondo ABC, il quotidiano della capitale spagnola, il presidente dell’ASM Basket è la vera star della squadra monegasca. Come rivela ABC, ma anche AS, il fondatore della banca Rodovid, implicata in un presunto sistema piramidale, è atterrato a Monaco nel 2012 per sfuggire da un tentato omicidio nel suo paese.

>> LEGGI ANCHE: AS Monaco Basket: 3 buone ragioni per sperare in una nuova stagione indimenticabile

Sopravvissuto a un tentato omicidio in Ucraina

Dopo aver subito un attacco ed essere sfuggito a ventisei proiettili a bordo della sua Mercedes, Sergey Dyadechko ha deciso di lasciare l’Ucraina. Un paese che l’ha visto realizzare i suoi primi traguardi nel mondo del basket, specialmente in quegli anni a capo del BC Donetsk, la squadra della sua infanzia.

Dietro le tante iniziative intraprese per promuovere il basket nel suo paese, si nasconde il suo amore incondizionato per questo sport. Un amore che risale direttamente alla sua infanzia, quando vide con i suoi occhi il gigante Vladimir Tkachenko e l’attaccante Sarunas Marculionis, campioni indiscussi dell’URSS negli anni ’80. Oggi, questa passione l’ha seguito sulla Rocca e l’ha portato al successo che conosciamo.

>> LEGGI ANCHE: Oleksiy Yefimov, il giovane architetto del Roca Team