Questo giovedì, al Casinò di Monte Carlo, si è tenuta la tradizionale conferenza stampa dell’AS Monaco Basket prima dell’inizio della stagione. L’occasione per Oleksiy Yefimov, Zvezdan Mitrovic, Léo Westermann e Mike James per condividere le ambizioni del Roca Team per questo nuovo anno. Ad appena qualche mese dalla vittoria dell’AS Monaco Basket alla Eurocup, la stagione si prospetta già interessante.

Il nuovo palazzetto Gaston-Médecin autorizzato dall’Eurolega

La notizia è arrivata questo mercoledì. Dopo interminabili settimane di esitazioni e incertezze, l’AS Monaco Basket può finalmente respirare. L’Eurolega ha infatti accordato una deroga alla squadra del Principato per poter disputare gli incontri di Eurolega nel suo palazzetto Gaston-Médecin. Un sogno per Oleksiy Yefimov, direttore esecutivo del club. “Tutti gli sforzi fatti in queste stagioni avevano l’obiettivo di portare l’AS Monaco Basket ai più alti livelli del basket europeo. Sono quindi davvero riconoscente a S.A.S il Principe Alberto II e al Governo per tutti gli sforzi fatti per permetterci di giocare nel nostro campo”.

Con un minimo di 5.000 posti richiesti per disputare la competizione, l’AS Monaco ha rischiato di dover giocare le partite in casa nell’Azur Arena, ad Antibes. Ma grazie ai lavori realizzati quest’estate che hanno fatto salire la capienza della sala a 4.090 posti, oltre a diverse ristrutturazioni (illuminazione, parquet, sedie, tribune VIP…), i dirigenti del Roca Team hanno finalmente avuto la meglio. Una prima vittoria per l’ASM Basket, che aprirà la stagione in casa giovedì 30 settembre, in occasione della prima giornata di Eurolega conto il Panathinaikos.

>> LEGGI ANCHE: Oleksiy Yefimov, il giovane architetto del Roca Team

 © Michael Alesi

Nuovi arrivi degni di nota

Il suo arrivo ha provocato un vero e proprio terremoto. A 31 anni, il playmaker americano Mike James ha deciso di disfare le valigie sulla Rocca per proseguire la sua carriera. “Penso che la squadra abbia un potenziale incredibile”, ha dichiarato in conferenza stampa. “È un nuovo inizio per me, in una squadra molto ambiziosa”. Il miglior cestista dell’Eurolega nella stagione 2018-2019 ha passato l’anno scorso nei Brooklyn Nets (NBA), accanto al trio stellare Kyrie Irving-James Harden-Kevin Durant. Con un curriculum impressionante e una fama che lo precede, è pronto a unirsi alle altre reclute degne di nota arrivate a Monaco quest’estate.

Ma non è il solo a essere passato per la prestigiosa lega nordamericana. I centro Donta Hall (23 anni, ex Orlando Magic, Brooklyn Nets, Detroit Pistons) e Donatas Motiejunas (30 anni, ex Houston Rockets, San Antonio Spurs) sono arrivati per dare forza al Roca Team, accompagnati dal cestista francese Léo Westermann (29 anni, FC Barcelona) in arrivo dal prestigioso club catalano e non vede l’ora di fare faville sulla Rocca.

A questi nomi prestigiosi si aggiungono quelli di Jerry Boutsiele (29 anni, Limoges) e Danilo Andjusic (30 anni, Bourg-en-Bresse), indiscussi punti di riferimento del campionato di Francia, oltre all’americano Paris Lee (26 anni, Orléans) e l’australiano Brock Motum (30 anni, Nanterre). Da notare anche il ritorno di Yakuba Ouattara (29 anni, Betis) che rientra nel Principato dopo una breve esperienza in Spagna e l’arrivo di Alpha Diallo (24 anni, Lavrio BC) e Armel Traoté (18 anni, INSEP).

 © Roca Team

Una squadra pronta per il titolo di campioni di Francia

Finalista del campionato di Francia nel 2018 e nel 2019, il Roca Team vuole vincere il titolo a tutti costi. Sarà la volta buona? Tre volte vincitore della Leaders Cup (2016, 2017, 2018) e campione dell’ultima Eurocup, l’AS Monaco Basket questa stagione si appresta a disputare l’Eurolega per la prima volta della storia. Ma la priorità degli uomini di Zvezdan Mitrovic quest’anno è più sul territorio nazionale. “Abbiamo degli ottimi giocatori, ma la chiave sarà trovare una buona alchimia”, ha dichiarato l’allenatore monegasco. “È quello che abbiamo fatto le scorse stagioni”.

Eliminati in semifinale la scorsa stagione, l’obiettivo dei monegaschi è spodestare l’ASVEL, vincitore dei due ultimi titoli nel 2020-2021 e nel 2018-2019 (la stagione 2019-2020 è stata interrotta). Vincitore favorito anche quest’anno e rafforzato dall’arrivo di Youssoupha Fall, Victor Wembanyama, Elie Okobo o ancora Kostas Antetokounmpo, il Lyon-Villeurban si è messo in guardia. Questa stagione, però, il titolo aspetta solo l’AS Monaco Basket.

>> LEGGI ANCHE: Intervista a Léo Westermann (AS Monaco Basket): “Cercavo stabilità in una squadra interessante”