La riunione del Consiglio Nazionale del 6 dicembre, la prima delle quattro dedicate alla revisione del bilancio 2022, ha affrontato diverse tematiche. La riunione si è aperta con una notizia positiva: un’eccedenza di bilancio di 2,9 milioni di euro nonostante la crisi sanitaria.

Prossimamente, Monaco avrà un nuovo impianto di trattamento dei rifiuti. Il progetto è stato ben accolto, visto che è molto meno inquinante rispetto all’impianto attuale, costruito nel 1980. La struttura dovrebbe sorgere nel futuro “îlot Charles III”.

Tra la fine del 2022 e la fine del 2023, verranno realizzate 600 abitazioni aggiuntive. Tuttavia, a causa del ritardo nella consegna del progetto Bel Air, i consiglieri temono una carenza di case popolari entro il 2025. Il Ministro di Stato, Pierre Dartout, ha anche confermato l’intenzione del Governo del Principe di realizzare un’operazione immobiliare per gli Enfants du Pays, così da permettergli di trovare dimora a un prezzo ragionevole.

Sono stati confermati anche altri progetti, come la consegna del’Ilot Pasteur nel 2024, che ospiterà una scuola media e alcuni uffici amministrativi. Sarà anche introdotta una novità per quanto riguarda gli autobus: su richiesta del Consiglio Nazionale le corse saranno gratuite. Un’iniziativa temporanea, però, per testare la proposta nei mesi di ottobre e novembre 2022.

Infine, i consiglieri sono rimasti soddisfatti dal numero di candidati che hanno fatto domanda per la Scuola di Gioco della SBM. Ne sono stati selezionati circa 20, su 40, che inizieranno la formazione a gennaio.