La Principessa ha commissionato una serie di quindici opere dall’artista sudafricano Junaid Sénéchal-Senekal.

Poco dopo il suo ritorno a Monaco, la Principessa Charlène si è lanciata in un’avventura del tutto nuova. Il 5 luglio ha annunciato sul suo profilo Instagram il suo nuovissimo progetto: la Principessa ha commissionato una serie di opere NFT dal titolo “OurVisionToghether” realizzate dall’artista sudafricano Junaid Sénéchal-Senekal. I “Non-Fungible Token”, in italiano “token non fungibili”, sono delle opere vendute virtualmente che dispongono di un certificato di proprietà digitale.

LEGGI ANCHE: Criptovalute: qual è il futuro del bitcoin a Monaco?

Le opere dell’artista sudafricano saranno vendute online e il ricavato sarà devoluto all’iniziativa #feed2gether promossa dalla Fondazione Principessa Charlène e dalla LOUIS57 Foundation fondata dal campione di golf sudafricano Louis Oosthuizen. L’iniziativa ha come scopo quello di sfamare i bambini in difficoltà dell’Africa del Sud.

La serie di 15 opere digitali inizia con un bellissimo ritratto stilizzato della Principessa visibile sul suo post Instagram. La Principessa Charlène è entusiasta di questo nuovo progetto. “Ringrazio l’artista @junaidssart che ci ha messo cuore e anima nella realizzazione di quest’opera, oltre a sacrificare la sua salute digiunando durante l’intera fase di creazione. Diamo spesso il cibo per scontato, ma quello che ha vissuto l’artista è la tragica realtà di molte persone. Questo dimostra quanto sia importante il nostro progetto”, spiega nella didascalia del suo post.

LEGGI ANCHE: FOTO. La Principessa Charlène in visita ai bambini appena nati al CHPG

Il Principato si interessa molto agli NFT. L’AS Monaco si è infatti lanciata in questa avventura già lo scorso marzo.