Pubblicità »
Notizia

Attenzione alle e-mail fraudolente inviate a nome della polizia monegasca

Macchina della polizia Monaco
Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza ha riscontrato un aumento di queste false e-mail. ┬ę Monaco Tribune

Si tratta di false convocazioni.

Nelle ultime 48 ore, alcune e-mail fraudolente a nome del Dipartimento di Pubblica Sicurezza di Monaco sono state inviate, in modo casuale, da diversi indirizzi e-mail, alcuni dei quali sfuggono ai filtri antispam dei provider di posta elettronica.

Pubblicità

“├ł una campagna di phishing con lo scopo di truffare le potenziali vittime che rispondono al messaggio”, ha dichiarato la polizia.

“Queste e-mail fraudolente, scritte in modo approssimativo, informano i destinatari che sono presumibilmente accusati in un procedimento e chiedono di aprire un documento in formato PDF, in allegato, oltre che di inviare una risposta via e-mail. Questa falsa convocazione fa riferimento a un presunto ‘procedimento penale per atti di natura sessuale’ nei confronti del destinatario del messaggio”.

Pubblicità »

Chiunque dovesse ricevere questo messaggio ├Ę invitato a:

  • Non rispondere al mittente
  • Non aprire il documento PDF in allegato
  • Inoltrare l’e-mail ricevuta all’indirizzo cyber@gouv.mc
  • Segnalare il messaggio e/o il mittente come spam nella propria casella di posta.

In generale, il Dipartimento di Pubblica Sicurezza ricorda che:

  • Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza non invia mai questo genere di convocazioni per e-mail.
  • L’unico indirizzo e-mail utilizzato dai dipartimenti governativi ├Ę del tipo xxxx@gouv.mc
  • Non bisogna fidarsi del titolo del mittente, che pu├▓ essere scelto liberamente dall’autore, o dell’oggetto del messaggio.
  • Il reale indirizzo e-mail del mittente deve essere verificato toccando il campo < mittente > (dallo smartphone) o cliccando con il tasto destro del mouse (dal PC).
  • Alcuni indirizzi e-mail sono appositamente creati per sembrare indirizzi legittimi a eccezione di un piccolo dettaglio, come la sostituzione della lettera i con la lettera l, l’aggiunta di un punto o di qualsiasi altro carattere per creare confusione.