Dal matrimonio da sogno sulla Rocca di Charlotte Casiraghi e Dimitri Rassam al gioiello simbolico della Principessa Carolina per onorare la memoria della sua leggendaria madre Grace Kelly, ogni singolo membro della famiglia principesca monegasca ha almeno un momento memorabile da ricordare nell’anno 2019.

 

La Principessa Grace di Monaco compie 90 anni

Quest’anno Monaco ha onorato la memoria della leggendaria Grace Kelly. A marzo, il Ballo delle Rose, uno dei principali eventi del calendario sociale monegasco, ha reso omaggio a Grace. Come un cenno alla madre, la Principessa Caroline ha fatto una forte impressione indossando un gioiello molto simbolico. Si trattava di una collana di perle che apparteneva a Grace e che le era stata offerta dal marito durante il loro matrimonio nel 1956. A novembre, la mostra “Grace Kelly 90 Years” ha reso omaggio all’attrice che ha illuminato gli schermi americani durante gli anni Cinquanta. Tra selezionati estratti dei suoi film cult, i visitatori hanno scoperto sculture, dipinti e opere inedite di artisti americani, presentate appositamente per l’occasione.

 

Il matrimonio da sogno di Charlotte Casiraghi e Dimitri Rassam

La coppia di innamorati ha detto “sì” a vita in quello che è stato celebrato come il matrimonio da sogno del Principato. La figlia della principessa Carolina di Hannover e il figlio di Carole Bouquet hanno accolto i loro ospiti nel sontuoso palazzo a cinque stelle, il Monte-Carlo Beach, dove gli ospiti hanno goduto della spiaggia privata. I festeggiamenti hanno messo fine alle voci di separazione tra Charlotte e Dimitri, che in precedenza erano state condivise da alcuni tabloid. I genitori del piccolo Balthazar, nato lo scorso ottobre, avevano addirittura rilasciato una dichiarazione per smentirli.

 

Il dottorato onorario del Principe Alberto II per la sua imprenditorialità ambientale

L’Università canadese di Sherbrooke ha conferito un dottorato onorario al Principe Alberto II per onorare il suo impegno nella difesa dell’ambiente e nella promozione dello sviluppo sostenibile. Il rettore dell’università, il professor Pierre Cosette, ha definito il capo dello Stato monegasco come “un uomo dal cuore grande e visionario, sinceramente devoto e, spesso con discrezione, lottando attivamente per la conservazione dell’ambiente e per lo sviluppo sostenibile”. Visibilmente commosso da questo riconoscimento, il Principe Sovrano ha insistito sulla necessaria mobilitazione di tutti per affrontare questa sfida: “Siamo tutti preoccupati, e spero che tutti i responsabili si uniscano a me per preservare il nostro pianeta”.

 

La Principessa Charlène: Ambasciatrice sportiva di Monaco

La Principessa di Monaco, chi è l’ex nuotatrice olimpionica, ha continuato i suoi sforzi per promuovere lo sport. L’appassionata sportiva ha sorpreso tutti alla 24 Ore di Le Mans quando ha sventolato la bandiera di apertura. La Principessa Charlène ha avuto l’onore di dare il via a questa leggendaria gara automobilistica e di ammainare la bandiera tricolore per i suoi 62 concorrenti. Un onore già vissuto da suo marito nel 1992! Inoltre, la Principessa Charlène ha viaggiato fino agli Emirati Arabi Uniti per partecipare al Gran Premio di Formula 1, dove ha espresso la sua ammirazione per il pilota monegasco di F1 Charles Leclerc, che stava vivendo un anno sportivo eccezionale.

 

La traversata atlantica ecologica di Pierre Casiraghi con Greta Thunberg

Pierre Casiraghi ha vissuto un’avventura indimenticabile navigando l’Atlantico al fianco della giovane attivista svedese Greta Thunberg, che doveva partecipare al Vertice mondiale delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici di New York. Il viaggio a bordo del monoscafo Imoca Malizia II, una barca a vela a emissioni zero di carbonio, ha dimostrato che è possibile attraversare l’oceano senza inquinare. Dopo 14 giorni di navigazione, quasi 300 persone erano presenti sulla punta di Manhattan per accogliere l’equipaggio guidato da Pierre Casiraghi, un elegante 31enne con la barba da marinaio che ha lavorato anche come modello di moda per Chanel e Roberto Cavalli.

 

Jazmin Grace Grimaldi segue le orme della nonna

E stato un anno ricco di avvenimenti per la figlia maggiore del Principe Alberto II. Seguendo sempre più da vicino le orme della nonna, Grace Kelly, Jazmin Grace ha mosso i primi passi sul palco per lo spettacolo The Jury Monologue. Interpreta una giovane donna che deve annunciare alla persona che ama che è stata ammessa all’università di sua scelta e che deve lasciarlo. L’estate scorsa, Jazmin Grace ha già interpretato un ruolo in The Marvelous Mrs. Maisel – una saga familiare, ambientata in America negli anni Cinquanta. Inoltre, la giovane artista ha pubblicato il suo primo singolo (che non sarà certamente l’unico), Fearless, con profitti che finanziano progetti umanitari. Una toccante canzone acustica con un tocco di voce jazzy che sicuramente conquisterà gli amanti della musica.

 

Louis Ducruet si è aperto sul suo futuro

Dopo il suo matrimonio, il Principe Louis Ducruet ha espresso in una rara ed esclusiva intervista a Hello Monaco i suoi numerosi progetti per il futuro. È lui che ha scelto, per il suo matrimonio con Marie Chevalier, di unirsi a lei nella Cattedrale di Monaco. Il giovane era infatti molto legato alla presenza del nonno, il Principe Ranieri III di Monaco, che vi si è anche sposato: “Ammiravo vederlo parlare con la gente, essendo così naturale e sensibile a tutti nel Palazzo”. Se avere un bambino fa parte dei loro progetti futuri, Luigi e Maria desiderano aspettare ancora un po’. Louis ha appena iniziato a lavorare per l’AS Monaco, direttamente con il Vice Presidente Oleg Petrov, che gli permette di alimentare la sua passione per il calcio: “Sono stato molto fortunato perché è difficile entrare in questo ambiente, ma cerco ogni giorno di dimostrare che mi merito questo lavoro”.   

 

La dichiarazione d’amore di Camille Gottlieb al suo cane Léonie

La figlia più giovane della Principessa Stéphanie di Monaco, Camille Gottlieb, è piena di sorprese. Ha diversi tatuaggi sul suo corpo, tra cui quello che si è fatta sull’avambraccio in un salotto monegasco, che ha un significato speciale per lei: è il nome che ha dato al suo amato cane Léonie e che ha adottato poco più di un anno fa. Ha deciso di fare un passo avanti per suggellare questo amore con un tatuaggio nuovo di zecca alla decima edizione del festival Art Tattoo Monaco. Il nuovo omaggio è sulla sua caviglia sinistra, un disegno che rappresenta una mano e una zampa di cane. Un gesto toccante che Léonie ha sicuramente apprezzato!