In occasione della Giornata mondiale dell’oceano, che ha avuto luogo l’8 giugno, il Principe Alberto II e gli studenti monegaschi, hanno collocato la prima targa “Area Educativa Marina Monaco- Il mare inizia qui” dell’area educativa marina allestita sotto il Museo oceanografico.

Sotto la supervisione dell’Associazione monegasca per la salvaguardia della natura (AMSN) istituita nel 1975 dal principe Rainier III, questi studenti monegaschi aiutati dal loro insegnante, quest’anno, hanno gestito in maniera partecipativa questa zona protetta del litorale marittimo dai piedi della Rocca fino alla fine della diga Rainier III.

La loro attenzione si è concentrata sul problema dell’inquinamento causato dai numerosi rifiuti abbandonati sulla terra e che finiscono per la maggior parte del tempo in mare.

Attraverso l’installazione di queste placche, i bambini hanno voluto sensibilizzare e rendere il pubblico consapevole della loro responsabilità di non gettare via i rifiuti.

Gaëtan Luci / Palazzo principesco

Attuare azioni per il mare

Nel 2019 il Principato si è impegnato nell’istituzione di un’area educativa marina. Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Principe Alberto II, è guidato congiuntamente dal Governo Principesco e l’AMSN, che è all’origine dell’iniziativa.

Questo concetto, pensato dai bambini, è apparso nelle Isole Marchesi nel 2012. Semplice ed educativa, l’area educativa marina consiste nella gestione partecipativa, da parte degli alunni di scuola primaria, di una piccola area marina costiera, promuovendo così la conoscenza e la salvaguardia dell’ambiente marino da parte dei più piccoli.

Questo progetto, che ha un valore inestimabile per l’educazione e per la sensibilizzazione dei bambini alla salvaguardia dell’ambiente, si rinnova ogni anno scolastico.