Come ogni anno, il Comune di Monaco, il Dipartimento del Turismo e delle Convenzioni e la Société Monégasque d’Assainissement (la società della nettezza urbana) uniscono le loro forze per sensibilizzare i fumatori sul mantenimento della pulizia e della qualità delle spiagge con l’iniziativa “Monaco Plage Propre”.

L’undicesima stagione di questa iniziativa è stata lanciata il 4 luglio e durerà fino al 13 settembre. Il Comune ha messo a disposizione degli espositori sulla spiaggia del Larvotto, dove sono a disposizione dei posacenere da tasca ma anche sul Solarium della grande diga. A causa della situazione sanitaria, i posaceneri dovranno essere tenuti da chi li prende per essere riutilizzati. Altri tre punti di distribuzione sono disponibili alla Direzione del turismo in Bd. des Moulins, al punto del turismo alla stazione ferroviaria.

L’impatto ambientale dei mozziconi di sigaretta

I mozziconi di sigaretta sono una vera piaga per l’ambiente. Secondo uno studio della Commissione Europea, sono il tipo di rifiuti di plastica più comune che si trova sulle spiagge dopo le bottiglie di plastica. In Francia, ogni anno vengono gettate via da 20.000 a 25.000 tonnellate di mozziconi di sigaretta. Oltre ad essere sgradevole per gli utenti della spiaggia, questo rifiuto inquina i fiumi e gli oceani ed è pericoloso per gli uccelli e i pesci.

L’iniziativa “Monaco Plage Propre” del Principato fa parte di un programma più ampio chiamato “Monaco zéro mégot” (Monaco a zero mozziconi). Oltre a creare un ambiente sano, l’obiettivo a lungo termine è quello di avvertire i fumatori dell’impatto dei mozziconi di sigaretta sull’ambiente.