Dopo il recente crollo di una cabina della funivia sulla somma del monte Mottarone, nelle vicinanze del Lago Maggiore, il Governo del principe e il Consiglio Nazionale hanno condiviso il loro pensiero su questo tragico evento e hanno rivolto le condoglianze al popolo italiano.

Il dramma è avvenuto domenica 23 maggio, sulla linea della funivia che collega in venti minuti il comune di Stresa alla cima del monte Mottarone. Nella parte più alta del percorso, a 100 metri dall’ultima stazione, si sarebbe spezzato un cavo provocando il crollo della cabina in un’area boscosa.

L’incidente ha provocato la morte di quattordici persone. Il solo sopravvissuto è un bambino attualmente in gravi condizioni: riporta una commozione cerebrale e diverse fratture alle gambe. “Tutti i nostri pensieri vanno alle famiglie delle vittime e i nostri auguri di pronta guarigione al bambino ferito”, ha dichiarato il Consiglio Nazionale di Monaco su Facebook.

Un messaggio di solidarietà scritto dal Sovrano monegasco

“Io e la Principessa abbiamo appreso con immenso dolore il drammatico crollo della cabina della funivia”, ha confessato il Principe Alberto II di Monaco in un recente messaggio indirizzato al Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella. “Insieme alla popolazione del Principato, vogliamo esprimere la nostra profonda tristezza a seguito di questa tragedia, che ha gettato nel lutto le famiglie coinvolte e trascinato il vostro paese nel dolore”.