Giovedì sera, il cielo del Principato si illuminerà con giochi di luce in uno spettacolo di droni.

La Festa è quasi pronta! La Festa Nazionale di quest’anno ha in serbo alcune novità.

1. Droni al posto dei fuochi d’artificio

Niente più fuochi d’artificio. Il municipio ha annunciato che, giovedì 18 novembre alle 20, sarà uno spettacolo di droni a illuminare il cielo. 196 droni voleranno sopra il Palazzo del Principe per una coreografia musicale di dodici minuti ideata dalla compagnia MC-Clic. “L’ho visto alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici giovanili a Losanna nel 2020. È davvero incredibile”, ha dichiarato il Principe Alberto II in un articolo di Monaco-Matin.

Drone festa nazionale
© Municipio di Monaco

La Place du Palais resterà quindi chiusa in via del tutto eccezionale. Gli spettatori potranno godersi lo spettacolo gratuitamente, soprattutto dalla Foire Attractions. Sul lato nord del molo, ci sarà anche una zona messa in sicurezza per il pubblico, in cui verrà trasmessa la musica. La mascherina sarà ovviamente obbligatoria.

>> LEGGI ANCHE: Fête du Prince: tutto quello che avete sempre voluto sapere sulla Festa Nazionale

2. Il mercato della Condamine si veste di rosso e bianco

Anche il mercato della Condamine celebrerà la Festa Nazionale! L’appuntamento è fissato per venerdì 19 novembre, dalle 11:00 alle 15:00. La Place d’Armes ospiterà uno stoccafisso gigante e una degustazione di specialità, il tutto accompagnato da una buona dose di musica. Attenzione: se volete consumare sul posto è necessaria la prenotazione e le mascherine devono essere indossate sia all’interno che all’esterno.

3. Dieci anni di matrimonio della Coppia Principesca

Anche se la Principessa Charlène non potrà partecipare all’evento a causa delle sue condizioni di salute, il tema della presa d’armi di quest’anno sarà l’anniversario dei dieci anni di matrimonio del principe e della principessa. In un’intervista a Monaco-Matin, il Principe Alberto II ha svelato l’installazione di alcuni quadri che richiameranno il Sudafrica. Ci sono altre sorprese in programma, come il personale del centro di detenzione che sfilerà per la prima volta indossando una nuova uniforme.

4. Prime medaglie assegnate

Come di consueto, le medaglie dell’Ordine di San Carlo e dell’Ordine dei Grimaldi sono state consegnate mercoledì 17 novembre dal Principe Alberto II nel Cour d’Honneur del Palazzo del Principe. I riconoscimenti di Educazione Fisica e Sport sono stati consegnati nello Stadio Louis-II, sempre dal Principe.

5. Quasi 150 ceste distribuite dalla Croce Rossa monegasca

La Croce Rossa monegasca, dal canto suo, ha già celebrato la Festa nazionale il 17 novembre. Ha infatti confezionato 148 ceste con pietanze prelibate, che il Principe Alberto II ha poi distribuito. Ogni cesta conteneva i rillettes d’anatra, specialità della cucina francese, un barattolo di pomodori secchi, un confit de canard con purè di patate ai porcini, amarene, noci al cioccolato e una bottiglia piccola di vino rosso. 390 ceste sono state distribuite anche ai sindaci di Beausoleil, La Turbie, Cap-d’Ail, Peille e Roquebrune-Cap-Martin.

>> LEGGI ANCHE: Tempesta Alex, un anno dopo. Come procede la ricostruzione delle valli con le sovvenzioni del Principato?

6. Festeggiamenti trasmessi in diretta

Infine, per chi non potrà partecipare di persona, la Festa Nazionale sarà trasmessa in diretta su Monaco Info, a partire dalle 9:25, oltre che sugli account YouTube e Facebook del canale. Gli spettatori potranno assistere alla messa, alla consegna delle insegne di grado e delle medaglie, alla presa d’armi e alla parata militare nella Place du Palais.