Pubblicità »
Servizio

Dieci grandi novità a Monaco nel 2022: bus gratuito, nazionalità, ristoranti e non solo

Bus-Monaco
Monaco Tribune

Modifiche di legge, nuove aperture e bus gratuiti sono solo alcuni dei cambiamenti che avverranno nel 2022 nel Principato di Monaco.

1. Bus gratuito per due mesi

Lo scorso dicembre il Consiglio nazionale ha dato un annuncio importante: nel Principato verrà offerto un servizio di bus gratuito per un periodo di prova che va da ottobre a novembre 2022. L’obiettivo è quello di favorire la mobilità sostenibile a Monaco e di incoraggiare i residenti a preferire il bus all’auto. Si tratta di un programma temporaneo, le cui condizioni specifiche verranno definite nei prossimi mesi.

Pubblicità

2. Il nuovo canale televisivo Monte-Carlo Riviera

Lo scorso 9 dicembre, il Principato ha ufficializzato l’adesione di Monaco al gruppo TV5 Monde. Il futuro canale TV pubblico, Monte-Carlo Riviera, sarà interamente dedicato al Principato di Monaco e sarà diffuso a partire da settembre in 200 Paesi, raggiungendo così 60 milioni di telespettatori. L’offerta televisiva comprenderà un telegiornale, documentari e talk-show.

3. L’acquisizione della nazionalità dopo 20 anni di matrimonio

Un altro importante cambiamento riguarda l’acquisizione della nazionalità attraverso il matrimonio. Dal 30 giugno 2022 per richiedere la nazionalità monegasca bisognerà dimostrare di essere sposati da vent’anni, e non da dieci come previsto dalla normativa vigente. Lo scopo è quello di tutelare il modello sociale attuale dalla forte crescita del numero di Monegaschi. Secondo le stime del Consiglio nazionale, sono necessari vent’anni per integrarsi completamente in una comunità.

4. Una linea più dura contro il bullismo

In occasione del rientro a scuola 2022 entrerà in vigore la legge contro il bullismo. Il testo prevede una maggiore sensibilizzazione degli studenti e del corpo docente, la nomina di un apposito referente, il riconoscimento della responsabilità dello Stato e sanzioni penali contro gli autori di violenze perpetrate nelle scuole.

Pubblicità »

5. Vietati gli imballaggi alimentari e i giocattoli di plastica

Sebbene il Principato intenda bandire la plastica monouso entro il 2024, il 2022 segna già una tappa importante del programma del Governo: il divieto dell’uso di pellicole e di etichette in plastica per frutta e verdura effettivo dallo scorso 1° gennaio. Sono vietati anche i giocattoli di plastica dei menù per bambini e le bustine di tè non biodegradabili. Le aziende sono inoltre tenute a mettere a disposizione dei dipendenti delle stoviglie nei punti di ristoro, mentre le posate usa e getta sono ora a pagamento nei ristoranti e nelle tavole calde.

plastica frutta e verdura
© DR

6. L’apertura dei negozi al Larvotto e l’arrivo di IKEA a Nizza

Il Larvotto è in fase di restyling: la fine dei lavori è prevista per la primavera di quest’anno. Prossimamente nel quartiere apriranno le porte un salone di bellezza, una panetteria, tre ristoranti e un negozio di arredamento. Invece, il marchio svedese IKEA aprirà un nuovo punto vendita a Nizza l’11 maggio 2022, nel quartiere di Saint-Isidore. Sono previste 400 assunzioni.

7. I nuovi ristoranti e la ristrutturazione del Café de Paris

Un’altra fantastica novità per il Larvotto: l’apertura di Big Mama. Il ristorante italiano si troverà all’estremità del complesso balneare nei pressi del Méridien. La prossima primavera inoltre aprirà all’Hôtel de Paris il ristorante libanese Em Sherif (al posto di Omer di Alain Ducasse). A fine febbraio invece chiuderà per ristrutturazione il Café de Paris, che si trasferirà nella Salle Empire dove vi rimarrà fino alla fine dei lavori nel 2023.

cafe de paris
© Facebook Café de Paris Monte-Carlo

8. Una migliore viabilità tra Nizza e Monaco

La Società nazionale delle ferrovie francesi ha annunciato che la linea che collega Les Arcs a Ventimiglia tornerà a funzionare regolarmente dal 2 aprile 2022, data di fine dei lavori di ristrutturazione in corso. Ora questi ultimi obbligano i treni a circolare su un unico binario tra Nizza ed Eze-sur-Mer e comportano la soppressione di alcune corse e il sovraffollamento dei treni nelle ore di punta. A fine 2022 sarà inaugurato invece sull’A8 il nuovo svincolo di Beausoleil per alleggerire il traffico automobilistico all’altezza di La Turbie. Per l’estate prossima è prevista inoltre l’apertura di una pista ciclabile lungo la Basse Corniche.

Pubblicità »
monaco-treno
© DR

Infine, le navi da crociera, il cui ingresso nei porti di Monaco è vietato dal 2020 per via della crisi sanitaria, potrebbero tornare ad attraccare nel Principato ad aprile 2022. Olivier Lavagna, Direttore generale della Società di gestione portuale di Monaco, ha precisato che non è ancora stata data la conferma. Ma una cosa è certa: potranno entrare solo navi lunghe al massimo 250 metri e con a bordo non più di 1.250 passeggeri. L’idea alla base è di puntare a una clientela con un migliore potere d’acquisto.

9. Casco obbligatorio sul monopattino elettrico

Dal 24 gennaio, per ridurre il rischio di incidenti su strada pubblica, i conducenti di monopattini elettrici avranno l’obbligo di indossare il casco protettivo. Per il momento questa disposizione si applica solo ai minorenni. Il casco obbligatorio si aggiunge ad altre normative già in vigore tra cui l’uso di vestiti o attrezzature catarifrangenti, segnalatori acustici, fari e adesivi riflettenti.

10. Il nuovo format del Gran Premio di Monaco

Ultima grande novità: il Gran Premio di Monaco 2022, che si terrà dal 26 al 29 maggio, cambia la programmazione. Il giovedì non sarà più dedicato alle prove, come gli anni scorsi, ma alle corse secondarie. Il venerdì avranno luogo le prove libere, il sabato le qualificazioni e la domenica la gara vera e propria. Non ci sarà quindi la tradizionale “giornata di riposo” dopo il giovedì dell’Ascensione, sebbene le piste rimarranno attive per ben quattro giorni.

Privacy Policy