Alle urne si sono recati 2.392 elettori su 5.185 iscritti.

Una partecipazione di appena il 46%, quasi dieci punti in meno rispetto al 2017. Domenica 10 aprile, oltre 2.000 francesi residenti a Monaco hanno espresso il loro voto alla scuola Saint-Charles, anche se ci sono stati più astenuti rispetto alle ultimi elezioni presidenziali. Ma per chi hanno votato?

I due in testa a Monaco sono gli stessi che si affronteranno il 24 aprile per il secondo turno. Emmanuel Macron (LREM) si è posizionato primo con 789 voti, seguito da Marine Le Pen (RN) che ne ha raccolti 568. Ma a differenza della Francia, dove la gara tra l’estrema destra e l’estrema sinistra è stata serrata fino all’ultimo, il candidato Eric Zemmour (Reconquête) è arrivato in terza posizione con 426 voti.

VEDI ANCHE: Cosa pensano i monegaschi delle elezioni presidenziali in Francia?

Dopo di lui, il divario si fa sempre più ampio: Jean-Luc Mélenchon (LFI), al quarto posto, ha raccolto 157 voti, seguito da Valérie Pécresse (LR) e Yannick Jadot (EELV) con rispettivamente 144 e 113 voti.

In fondo alla lista, come in Francia, troviamo Nicolas Dupont-Aignant (DLF, 72 voti), Jean Lassalle (Résistons, 51 voti), Anne Hidalgo (PS, 17 voti), Fabrien Roussel (PCF, 15 voti), Philippe Poutou (NPA, 10 voti) e Nathalie Arthaud (LO, 4 voti).