Lo chef tre stelle ha esportato il suo locale di Parigi all’interno dell’Hotel Hermitage.

Il concept è a dir poco innovativo. I clienti sono invitati a gustare un piatto gourmet attorno al bancone proprio di fronte alla brigata di cucina, che si muove con discrezione e maestria per dare vita a pietanze sorprendenti e gustose.

pavyllon-yannick-alleno-bancone
© Monte-Carlo SBM

“Offrire un luogo che rientri tra le abitudini dei monegaschi”

yannick-alleno
© Monaco Tribune

La mente che si cela dietro questa idea? Yannick Alléno. Lo chef tre stelle è arrivato da Parigi a Monte-Carlo per proporre questo progetto decisamente particolare. “Credo che la cucina che vogliamo offrire qui sia appropriata, e si evolverà man mano che andiamo avanti. Una cosa che non puoi trovare da nessun’altra parte, ad esempio, è la cucina fredda. Nessuno mangia più cibo freddo, eppure è un bisogno fisiologico. Dopo aver passato la giornata a prendere il sole abbiamo bisogno di reidratarci, quindi cercheremo di offrire una cucina che soddisfi le esigenze dei nostri clienti”, spiega lo chef.

“Essere a Monte-Carlo è qualcosa di speciale, è in qualche modo un “achievement” (un successo). La prossima sarà Londra. Sono città in cui devi essere presente se vuoi costruire qualcosa”, aggiunge.

Dietro questo concetto di ristorante-bancone che infrange i codici della gastronomia tradizionale, si nasconde la volontà di proporre una cucina accessibile: “Il mio obiettivo è offrire un luogo che rientri tra le abitudini dei monegaschi, dove venire per la colazione, il brunch, un compleanno… Non siamo qui per fare la stagione e andarcene”.

LEGGI ANCHE: Provato per voi: Em Sherif, un viaggio culinario alla scoperta del Libano

La nostra opinione

Al Pavyllon la convivialità è di casa, sia per la disposizione della stanza che per le pietanze. Dal bancone potrete assistere alla preparazione dei piatti, serviti con cordialità e professionalità.

Davanti a noi passano pietanze fresche e originali, dove si mescolano sapori sorprendenti e audaci: triglie arrostite con foglie di zucchine croccanti, fonduta di pomodoro al mango e zafferano; branzino e manzo, caviale e condimenti croccanti; “Mesclun à la Monte-Carlo” con verdure dell’orto, millefoglie di manzo Wagyu con funghi di Parigi, crostata al cioccolato fondente o l’uovo “badaboum” con caviale in camicia.

LEGGI ANCHE: Provato per voi: la nuova pasticceria Cova sul Larvotto

Una cucina raffinata e originale, prova del talento dello chef e della sua (numerosa) brigata, che sicuramente delizierà le papille gustative dei clienti. Un nuovo indirizzo assolutamente da scoprire!

Informazioni pratiche:

Servizio pranzo dalle 12:00 Menù: Pranzo a 68 euro, Monte-Carlo a 145 euro e Hermitage a 235 euro Informazioni/Prenotazioni: +377 98 06 98 98