Pubblicità »
Servizio

Formula 1: vittoria storica di Charles Leclerc al Gran Premio di Monaco, il Principe Alberto II commosso

Charles Leclerc ha vinto il suo primo Gran Premio di Monaco! © Direzione della Comunicazione / Manuel Vitali / Frédéric Nebinger

Charles Leclerc (Ferrari) ha fatto la storia domenica: ha vinto a mani basse l’81° Gran Premio di Monaco! La prima vittoria in casa per il pilota monegasco, largamente festeggiato dalla Coppia Principesca.

Quante emozioni domenica a Monaco!! Charles Leclerc ha saputo sfruttare la sua pole position della vigilia della gara e ieri è salito sul gradino più alto del podio davanti a un pubblico in visibilio! Dopo i diversi fallimenti e le insoddisfazioni degli anni precedenti, la sfortuna che perseguitava Leclerc si è finalmente dileguata e il pilota ha vinto proprio a casa sua.

Pubblicità

Una doppia vittoria per la scuderia Ferrari che si piazza sul podio in questa ottava corsa di campionato. Anche Carlos Sainz, infatti, ha confermato la performance delle qualificazioni e ha conquistato il terzo posto dietro Oscar Piastri (McLaren).

© Direzione della comunicazione / Manuel Vitali / Frédéric Nebinger

Il sogno di una vita

Lo sognava dal primo giorno e finalmente ci è riuscito: davanti la sua famiglia, i suoi amici e il suo pubblico, Leclerc ha fatto risuonare l’inno nazionale per le strade del Principato e nulla avrebbe potuto renderlo più orgoglioso.

“È la corsa che sogno da quando sono piccolo. Tutto quello che è successo in questi ultimi anni, due volte in pole e perdiamo la vittoria per un motivo o per un altro, è stato difficile da accettare. La terza è la volta buona ed è fantastico. Ci sono stati pochissimi momenti nella mia carriera, o forse nessuno, in cui ho avuto difficoltà a gestire le emozioni in gara. Ovviamente significa molto per me, è con questa corsa che sognavo di essere un giorno un pilota di Formula 1.

Pubblicità »

A due giri dall’arrivo, sono uscito dal tunnel e non vedevo niente, ho realizzato in quel momento che avevo le lacrime agli occhi, ma dovevo concentrarmi sugli ultimi due giri e c’era tanta emozione da gestire. È una bella sensazione vincere in casa. È un Gran Premio così speciale, sono cresciuto qui, è fantastico.

È stata una gara particolarmente difficile dal punto di vista emotivo, perché già a quindici giri dall’arrivo speri che non ti succeda nulla, sentivo già l’emozione che cresceva. Devo dire che mentre guidavo ho pensato a mio padre (morto nel 2017) molto più di quanto mi aspettassi. Ha fatto di tutto perché io fossi qui ed è stato un sogno per me guidare qui e vincere, quindi sì, è incredibile”, racconta il pilota monegasco ancora sopraffatto dall’emozione ai microfoni di Canal+.

© Direzione della comunicazione / Manuel Vitali / Frédéric Nebinger

Il Sovrano in lacrime

Come ogni anno, il Principe Alberto II non si è perso neanche un secondo di Gran Premio, fino al momento del podio, dove insieme alla moglie, la Principessa Charlène, ha premiato i primi 3 piloti. Commosso fino alle lacrime, il Sovrano non è riuscito a trattenere l’emozione nel vedere il suo pilota sul gradino più alto.

“È stato davvero emozionante. Ci conosciamo da tanto tempo. Mi ricordo che quando avevo 12 o 13 anni, con mio padre siamo andati a Palazzo per la prima volta per cercare di ottenere un po’ di supporto per la mia carriera che stava diventando sempre più una cosa seria.

Pubblicità »

Da quel giorno, mi ha sempre tenuto d’occhio, mi ha sempre sostenuto, e ha sempre avuto le parole giuste sia nei momenti di gioia, sia nei momenti più difficili. È stato molto emozionante, sia per me che per lui, perché mi ha visto crescere e mi ha sempre sostenuto nel corso degli anni”, ha raccontato Charles in conferenza stampa.

© Direzione della comunicazione / Manuel Vitali / Frédéric Nebinger
© Direzione della comunicazione / Manuel Vitali / Frédéric Nebinger
© Direzione della comunicazione / Manuel Vitali / Frédéric Nebinger