Il Principato di Monaco è il secondo paese più piccolo del mondo dopo il Vaticano e ospita il mercato immobiliare più costoso del mondo. Tuttavia, a differenza della Santa Sede, Monaco ha più spazio di manovra e costruisce attualmente un nuovo quartiere sull’acqua. Anse du Portier Monaco ha pubblicato un video che mostra come il progetto di ampliamento del territorio è andato avanti negli ultimi dodici mesi.

 

Monaco si espande sul mare 

 

Il progetto di espansione urbana sul mare che costa 2 miliardi di euro vedrà Monaco crescere di sei ettari permettendo al Principato di costruire centinaia di nuove case. Cinque nuovi condomini di lusso e 14 ville con una vista mare imbattibile, oltre a nuovi spazi commerciali e un nuovo porto privato. Questo progetto dovrà alleviare la mancanza di spazio a Monaco. Il Principato ha già aumentato il suo territorio del 20 per cento dall’inizio del XIX secolo grazie alle espansioni sul mare.  

 

 

450.000 metri cubi di sabbia

Il video mostra come è stata creata la cintura a cassone e come è apparso il primo terreno nell’area chiusa. Successivamente, l’acqua di mare è stata pompata via e il vuoto è stato riempito con 450.000 metri cubi di sabbia importati dall’Italia. La fase successiva prevede la costruzione di una piattaforma che creerà delle fondamenta stabili per gli edifici che saranno costruiti in questo nuovo quartiere.

 

Limitare gli impatti ambientali

Il sesto progetto di espansione sul mare del Principato è una vera sfida per la conservazione dell’ecosistema costiero. Il Principe Alberto II ha imposto elevati standard ambientali per limitare gli impatti ecologici e preservare l’ecosistema marino. Una società specializzata in biologia marina sta seguendo da vicino lo sviluppo del progetto per anticipare e mitigare eventuali danni. Tuttavia, ci vorranno dai quattro ai cinque anni per giudicare veramente il successo di questi sforzi di conservazione.