Dopo le nuove misure annunciate martedì sera dal Principe Alberto II di Monaco, Patrice Cellario, Consigliere del Governo e Ministro dell’Interno, ha preso la parola per chiarire gli annunci e le decisioni prese da S.A.S. il Principe Sovrano.

 

Per ridurre al minimo la diffusione del coronavirus, che è in costante aumento negli ultimi giorni, il Governo monegasco ha deciso di limitare gli spostamenti all’interno del Principato allo stretto necessario.

Questo mercoledì mattina, e in seguito agli annunci del Principe Alberto II di Monaco che ha decretato l’isolamento martedì sera e con effetto da mercoledì a mezzanotte, Patrice Cellario, Consigliere del Governo e Ministro dell’Interno, ha fornito i dettagli delle misure messe in atto.

Seguendo l’esempio delle misure applicate sul territorio francese, “saranno autorizzati solo i viaggi considerati indispensabili”. “Quindi, andare a fare la spesa, aiutare una persona in difficoltà nella sua cerchia familiare, andare a farsi curare, portare fuori gli animali domestici o prendere un po’ d’aria fresca per l’attività fisica sarà tollerato e non sarà richiesto alcun certificato. A differenza delle decisioni prese dalle autorità francesi, non richiederemo alcuna autodichiarazione”, ha detto Patrice Cellario.

“Siamo un piccolo territorio e crediamo che l’appello alla responsabilità da parte dei pendolari, dei residenti e dei monegaschi sarà sufficiente per rendere tutti consapevoli della necessità di garantire che la barriera di trasmissione di questo virus sia rispettata da ogni singolo individuo.”

I controlli saranno garantiti dalla pubblica dello Stato, anche se per il momento non sono previste multe.

Tuttavia, una lettera sarà obbligatoria per i lavoratori monegaschi nei casi in cui “il lavoro non può essere differito o svolto a distanza”. “I datori di lavoro dovranno quindi dare ai loro dipendenti un documento disponibile e accessibile sul sito web del Governo.

“Invito tutti ad assumersi le proprie responsabilità, perché è una lotta che tutti noi dobbiamo condurre individualmente, in modo che l’approccio collettivo abbia senso.”

 

Intervention de M. Patrice Cellario, Conseiller de Gouvernement – Ministre de l’Intérieur

Geplaatst door Gouvernement Monaco op Woensdag 18 maart 2020