Situata sulle Terrazze di Fontvieille, la Collezione di Auto di Sua Altezza Serenissima (S.A.S) Principe di Monaco farà girar la testa a più di un appassionato di macchine. Ecco le cinque auto da non perdere se siete di passaggio nel Principato.

Più di cento auto (se non di più) sono distribuite su 5.000 m2: appassionati e dilettanti potranno deliziarsi con la carrozzeria scintillante e le componenti esposte nella Collezione delle Macchine del Principe. Iniziata alla fine degli anni ’50 dal Principe Rainier III e oggi arricchita dal figlio il Principe Alberto II, questa collezione privata racchiude auto di tutte le epoche, dalla carrozza al monoposto della Formula 1.

La più antica della collezione

La collezione è iniziata con l’acquisto di una De Dion-Bouton. Il principe Rainier III ha acquistato l’auto più vecchia per uno studente. La guidò nel 1968, in occasione del 72° anniversario della gara di auto d’epoca Londra-Brighton. Un rally di 60km che ha percorso al fianco di sua moglie Principessa Grace, ma anche di Caroline e Alberto, sul sedile posteriore. Sfortunatamente per la famiglia principesca, l’auto non ha potuto terminare la gara a causa di un’avaria tecnica.

La più originale della collezione

Prende il nome dal suo ingegnere francese Marcel Leyat, la Leyat Helica sembra uscita da un fumetto. Ispirato alla fusoliera di un aereo, il veicolo è dotato di un piccolo motore e soprattutto di una grande elica. Molto leggera (solo 225kg) e a basso consumo di carburante, questa automobile riusciva a raggiungere i 110km/h! La sua particolare modalità di guida, gli inconvenienti legati al rumore, alla polvere e soprattutto alla pericolosità dell’elica hanno contribuito al più che limitato successo di questa strana macchina.

leyat-helica-auto-collezione-princicpe-di-monaco
La Leyat Helica

La più usata dalla Principessa Grace

Dopo aver scoperto la loro praticità in Inghilterra in occasione delle riprese, la Principessa Grace ha portato uno dei suoi famosi “taxi cab” inglesi. Molto pratico nelle stradine di Monaco, si trattava di una vettura usata da Grace per accompagnare i suoi figli a scuola, ai corsi di ginnastica o dal medico. Gli interni sono stati personalizzati su richiesta e sono stati aggiunti due piccoli cuscini sul sedile posteriore.

Un aneddoto che farà sorridere molte persone: da piccolo, il Principe Alberto aveva sviluppato una passione per il bagagliaio, situato nella parte anteriore del taxi, sul lato sinistro. Capitava spesso che il futuro sovrano viaggiasse in questo scomparto: l’autista si assicurava di tenerlo per il braccio mentre guidava.

La più ricca nella storia: la Chrysler Imperiale (1956)

Un vero e proprio strumento diplomatico che il Principe Rainier III ottenne dagli Stati Uniti e fu con essa che diede il benvenuto a Grace Kelly al suo arrivo al porto di Monaco il 12 Aprile 1956, prima di accompagnarla al Palazzo. Questo stesso veicolo farà la sua comparsa alcuni giorni più tardi al corteo nunziale. Sarà utilizzato anche il 23 ottobre 1960, in occasione della visita ufficiale di Charles De Gaulle a Monaco: in quel periodo, le tensioni erano più che notevoli tra il Principato e la Francia. Il suo ultimo utilizzo risale a luglio 2019, in occasione del matrimonio di Louis Ducruet, figlio della Principessa Stephanie.

chrysler-imperial-collezione-auto-principe
La Chrysler Imperial (1956)

La più cara al cuore del Principe Alberto II: la Renault Floride Cabriolet (1959)

Nel 1958, la Renault svela il suo nuovo gioiellino: una Coupé-Cabrio dalle linee fluide ispirate alle Alpi, poiché progettata dal designer automobilistico Pietro Frua. La Renault Floride, denominata Caravelle per il mercato americano, mira a raggiungere lo stesso successo oltreoceano della Volkswagen Coccinelle. Sinonimo dell’eleganza e del glamour francese, è particolarmente dedicato a Brigitte Bardot e… alla Principessa Grace.

L’automobile preferita della sovrana è esposta nelle sue condizioni originali con i suoi pneumatici bianchi, la sua cromatura intatta e il suo bel colore verde “Borneo”. È l’auto più amata dal Principe Alberto II.

renault-floride-grace-kelly-collezione-principe
La Renault Floride Cabriolet (1959)

La collezione di Auto di S.A.S Principe di Monaco è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 17:30. Il prezzo per visitarla è di 8€ per gli adulti e 4 € per gli studenti e i bambini dai 6 ai 17 anni.