Il Monaco ha messo all’asta quattro maglie con la scritta “Merci” della partita vinta contro il Nantes. L’incontro era dedicato al duro lavoro degli operatori sanitari coinvolti nella lotta al coronavirus. L’AS Monaco ha celebrato la millesima vittoria della sua storia in Ligue 1 proprio nella partita contro il Nantes (2-1).

Il 13 settembre la LFP francese ha deciso di dedicare la partita tra il Monaco e il Nantes agli operatori sanitari che hanno lavorato duramente fin dall’inizio della crisi sanitaria. Un’occasione per l’AS Monacœur di proporre diverse iniziative a fianco dell’incontro, tra cui la realizzazione di una maglia speciale con la scritta “Merci” dedicata ai lavoratori in prima linea che affrontano le sfide della pandemia.

Quattro maglie indossate da Geubbels, Badiashile, Disasi, e Diop

Le maglie sono state firmate da Sofiane Diop, Willem Geubbels, Benoît Badiashile e Axel Disasi prima di essere disinfettate con una luce UCV per rimuovere qualsiasi traccia di DNA, batteri e virus, eliminando così qualsiasi rischio per la salute. La base d’asta era di 89€ e sono stati raccolti un totale di 2.725€, con la maglia di Badiashile che ha ricevuto l’offerta più alta (725€).

I volontari della Croce Rossa di Monaco e gli operatori sanitari del Centro Ospedaliero Principessa Grace sono stati invitati ad assistere allo speciale match in cui il Monaco ha battuto il Nantes 2 a 1, assicurandosi la sua millesima vittoria in 62 anni di Ligue 1.

L’AS Monacœur è un progetto diretto dall’AS Monaco a favore delle nuove generazioni per migliorare il benessere e la felicità dei bambini.