Martedì, Monaco ha registrato cinque nuovi casi di Covid-19 e il suo terzo decesso.

Il 17 novembre, il Principato ha registrato 5 nuovi casi di Covid-19, per un totale complessivo di 557. 17 pazienti sono ricoverati presso il Centro Ospedaliero Principessa Grace, di cui 6 in terapia intensiva. Di questi 17, però, solo 9 sono residenti a Monaco. Infine, 51 persone sono in autoisolamento e il numero totale di guariti è salito a 467. Il Governo ha espresso le sue condoglianze alla famiglia del paziente di 80 anni che ha perso la vita martedì, è il terzo decesso di Monaco dovuto al coronavirus.

Più tamponi, più positivi

Il 13 novembre, il Governo e il Consiglio Nazionale si sono riuniti per discutere della situazione, ponendo particolare attenzione all’impatto sociale ed economico del coronavirus.

Attualmente, Monaco ha registrato un tasso di positività del 7%, con un numero di casi per 100.000 persone inferiore a quello della Francia. Negli ultimi giorni, però, si è registrato un aumento che, secondo il Governo, è dovuto al maggior numero di tamponi effettuati.

Il coprifuoco resta l’opzione migliore

Il Governo tiene fede alla sua decisione di introdurre un coprifuoco, piuttosto che un lockdown generale. Secondo le istituzioni, la scelta sta dando i suoi frutti, riuscendo a contenere la diffusione del virus, senza penalizzare eccessivamente l’economia.

I giovani non sono molto diligenti

In linea generale, il distanziamento sociale, l’obbligo di mascherina e le altre restrizioni messe in atto vengono rispettate all’interno del paese.

Ciononostante, alcuni membri del Governo hanno chiesto alle forze dell’ordine di effettuare controlli sistematici sui giovani, accusati di non essere altrettanto diligenti.