St Tropez House e Cap Villas, due delle agenzie immobiliari di lusso della Costa Azzurra, hanno registrato l’impatto del Covid-19 sui viaggi di lusso.

Il Covid-19 sembra non aver impedito ai super ricchi di trascorrere le vacanze nel Sud della Francia. Infatti, il numero dei turisti è decisamente aumentato. L’agenzia immobiliare di lusso, St Tropez House, ha registrato un aumento degli affitti pari al 28% dal 2019 al 2020. Nonostante le restrizioni dovute al coronavirus durante questo periodo, i personaggi più ricchi del mondo hanno deciso di fare la quarantena con stile.

“I clienti con un patrimonio elevato stanno creando le loro oasi private separate dal mondo esterno”.

Emilia Jedamska, Booking Manager presso St Tropez House

Quali sono i nuovi criteri?

Gli ospiti hanno optato per una vacanza più lunga e hanno scelto le ville private piuttosto che gli hotel. Sempre più ospiti sono arrivati con jet privati per soggiornare sulla costa in media 3 settimane e mezzo. Inoltre, gli individui ad alto reddito richiedono spesso ville complete di personale, in modo da rendere la vacanza ancora più sicura e ridurre al massimo i contatti con l’esterno.

Le nuove policy anti covid

Per offrire vacanze più sicure possibili, gli agenti immobiliari hanno dovuto riadattare le loro politiche. Tour digitali, video a 360 gradi e sessioni online per qualsiasi domanda avessero i clienti, sono alcune delle misure adottate per ridurre il contatto fisico. Inoltre, sono state introdotte delle politiche flessibili in modo che il cliente abbia la possibilità di spostare la prenotazione o cancellarla.

>> LEGGI ANCHE: L’industria degli yacht resta “a galla” nonostante la pandemia