Il 7 gennaio, l’Istituto monegasco di statistica e studi economici (IMSEE) ha pubblicato l’ultimo studio sui dati della campagna vaccinale.

Tra la campagna di screening di massa dopo le feste e la minaccia di nuove restrizioni, il bilancio sanitario della pandemia da Covid-19 non sembra migliorare, anzi. La colpa è della variante Omicron che ha causato un’impennata incredibile dei contagi.

Al 2 gennaio 2022 erano stati somministrati alla popolazione del Principato oltre 69.000 vaccini (26.900 prime dosi e 26.500 seconde dosi). Tra questi, 11.800 stati somministrati ad abitanti della Francia e 250 a residenti in Italia.

La copertura vaccinale di tutta la popolazione maggiore di 12 anni è quindi del 67,8%. Sale al 78,8% nella fascia d’età 55-64 anni e al 93% dai 75 anni in su. Da notare che oltre il 40% degli over 55 ha già ricevuto la terza dose (il booster dello schema vaccinale completo).

L’IMSEE precisa che la copertura vaccinale dei residenti è sottostimata, perché tra questi ci sono anche vaccinati all’estero non dichiarati a Monaco.

Il Governo, tuttavia, non rallenta e continua la sua campagna di sensibilizzazione per la vaccinazione, anche per quanto riguarda la somministrazione della terza dose. Al momento, viene utilizzato un solo tipo di vaccino, Pfizer. Ricordiamo che potete contattare il centralino Covid-19 al numero 92 05 55 00 tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:00.