Il Governo monegasco rivela il bilancio della campagna di screening condotta nel Principato.

Dopo le festività natalizie sono stati eseguiti 4946 test Covid nelle scuole e ne sono stati consegnati 4480 agli enti pubblici. Il Governo ha acquistato in totale 60.000 autotest per permettere a ogni cittadino di accertarsi di non aver contratto il Coronavirus durante le vacanze di Natale.

Sui 4946 autotest eseguiti negli istituti scolastici, 97 sono risultati positivi al Covid (77 studenti e 20 membri del personale). Per quanto riguarda invece l’amministrazione pubblica, il numero di casi potenzialmente positivi non è stato divulgato, poiché per i positivi al test vige il principio di responsabilità.

Ricordiamo che i datori di lavoro del settore privato possono ordinare un test fai da te per ciascun dipendente e che anche i residenti possono sottoporsi al test gratuitamente. Ad ogni modo, la priorità va ai sintomatici o ai contatti dei positivi. È inoltre possibile acquistare i tamponi nelle farmacie o nei centri commerciali di Monaco fino al 23 gennaio 2022.

Verso misure più stringenti?

Le precauzioni già adottate non saranno probabilmente sufficienti per contenere l’ondata di Covid senza precedenti che sta colpendo Monaco e tutta la Francia. Lunedì 3 gennaio, il ministro di Stato ha dichiarato ai microfoni di Monaco Info che la situazione è molto preoccupante.

“Dovremo conciliare il nostro obiettivo di proteggere la popolazione e quello di salvaguardare l’attività economica, indispensabile per il benessere del Principato. […] Nei prossimi giorni avanzerò delle proposte al Principe a tal proposito”, ha spiegato Pierre Dartout, che si trova ora in isolamento dopo aver contratto il virus durante le vacanze.