Notizia

I 3 obiettivi principali della Nuova Linea Provence Côte d’Azur

TER_PACA_alla_stazione_di_Carnolès
Wikipédia

La SNCF ha appena lanciato un indagine pubblica online. Gli utenti possono condividere le proprie idee o osservazioni fino al 28 febbraio.

1. TER più numerosi e tragitti più brevi

L’obiettivo è quello di aumentare la frequenza dei TER migliorandone la programmazione. Attraversando le metropoli senza transiti, si potrebbero creare nuovi collegamenti sull’asse Marsiglia-Ventimiglia. Il progetto prevede di raddoppiare il numero di TER all’ora, in particolare nei dintorni di Marsiglia, Tolone e Nizza.

Il tempo di percorrenza dei 20.000 treni che attraversano Marsiglia dovrà diminuire di 15-20 minuti in direzione di o in partenza da Nizza e Tolone. Per farlo, basterà sopprimere la deviazione nella città del sapone.

LEGGI ANCHE: SNCF: tragitto Nizza Ventimiglia stravolto da due cantieri

2. Meno ritardi e una viabilità più fluida

Per evitare conflitti tra treni lenti e treni veloci, che possono provocare ritardi di una certa entità in caso di problemi anche a un solo treno, il progetto deve facilitare i transiti dal nodo ferroviario di Marsiglia. Costruendo una stazione di transito sotterranea e riorganizzando i binari in superficie, i minuti persi dovrebbero diminuire del 40% ogni anno.

Così facendo, dovrebbero liberarsi delle tracce ferroviarie per il trasporto merci nelle ore non di punta.

3. Collegamenti con altri mezzi di trasporto

Con la costruzione di stazioni intermodali ed eco sostenibili, gli utenti potrebbero utilizzare anche altri mezzi di trasporto per spostarsi (autobus, tram, bicicletta, a piedi o con la macchina usufruendo dei parcheggi di interscambio).

Queste nuove stazioni rientreranno nei progetti di urbanistica già previsti, soprattutto nei pressi di Marsiglia, Nizza e Cannes.

Per maggiori informazioni e per partecipare all’indagine cliccati qui.