Notizia

Orti biologici nelle scuole per sensibilizzare i più piccoli

monaco-orti-bio
Fondazione Principe Alberto II

Monaco Telecom, la Fondazione Principe Alberto II di Monaco e l’associazione Terrae hanno lavorato insieme per istallare alcuni orti biologici nelle scuole.

Pubblicità

Avere il pollice verde e mangiare bene: sono questi gli insegnamenti che vengono impartiti ai più piccoli. O almeno è quanto succede nel Principato, che dal 12 gennaio ha dato il via a un progetto educativo sullo sviluppo sostenibile.

Dal 2020, il Centro ricreativo Principe Alberto II, la scuola di Parc, la scuola di Fontvieille, il Liceo tecnico e alberghiero di Monaco e la scuola della Condamine hanno la fortuna di avere un orto. Gli studenti potranno imparare l’arte del giardinaggio e raccogliere i frutti del loro duro lavoro.

Prossimamente anche alla scuola Révoires

A breve sarà il turno della scuola Révoires, in cui verrà realizzato un grande orto suddiviso in due terrazze sul tetto dell’edificio. L’associazione Terrae terrà dei corsi ai bambini per fargli riscoprire il lavoro della terra secondo il ritmo delle stagioni.

Per il terzo anno consecutivo, Monaco Telecom ha rinnovato il suo sostegno alla Fondazione Alberto II di Monaco e a Terrae. L’azienda ha firmato un assegno da 12.118 euro, una somma che è riuscita a risparmiare grazie alla digitalizzazione delle fatture dei clienti.

“Siamo felici che Monaco Telecom abbia deciso di sostenere il progetto, che non mira solo a educare a un alimentazione più sana, ma anche a creare una nuova relazione con la natura fin dalla più tenera età”, ha dichiarato Olivier Wenden della Fondazione Alberto II.