Pubblicità »
Notizia

I Piccoli Stati d’Europa riuniti a Monaco

consiglio-nazionale-piccoli-stati
Consiglio nazionale

I presidenti dei Parlamenti dei nove Piccoli Stati d’Europa erano presenti al Consiglio nazionale questo lunedì 13 giugno.

Una “convergenza di vedute”. Quest’anno, dal 12 al 14 giugno, il Principato ha ospitato la 15esima conferenza dei Piccoli Stati d’Europa, i cui presidenti dei Parlamenti sono stati invitati al Consiglio Nazionale questo lunedì. Una conferenza in cui i nove paesi (Andorra, Cipro, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Montenegro e San Marino) si sono riuniti per dibattere sulle problematiche comuni alla presenza del Principe Alberto II.

Pubblicità

Il presidente del Consiglio nazionale, Stéphane Valéri, ha ricordato in apertura l’importanza di queste conferenze nate nel 2006: “abbiamo notato che ci ritroviamo a confrontarci con numerose problematiche comuni e che possiamo trarre giovamento dalle esperienze vissute e dalle soluzioni trovate da ciascuno dei nostri paesi”.

Quest’anno sono stati affrontati tre argomenti in particolare: la questione dell’attrattiva dei Piccoli Stati d’Europa, il ruolo dei loro Parlamenti nell’emergenza Covid-19 e gli insegnamenti da trarre per il futuro, e infine il ruolo delle donne nella vita politica e nella società dei diversi paesi.

LEGGI ANCHE: Accrescere l’attrattiva del Principato: la nuova missione di Frédéric Genta

Pubblicità »

I parlamentari si sono inoltre pronunciati sulla guerra in Ucraina e si sono trovati d’accordo con “l’intensificare l’insieme dei loro sforzi collettivi per esplorare tutte le possibilità a livello parlamentare, con i due paesi, al fine di trovare una soluzione pacifica dopo l’invasione della Russia in Ucraina”.

La prossima conferenza dovrebbe tenersi a Lussemburgo nel 2023.