La stagione 2022-2023, con il sostegno della Principessa di Hannover, promette un programma straordinario e ricco di tributi.

Appassionati di musica al rapporto! L’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo ha appena presentato il programma per la stagione 2022-2023. Dopo due anni complicati a causa della pandemia di Covid-19, Kazuki Yamada, Direttore Artistico e Musicale dell’OPMC, annuncia una “nuova stagione molto varia” per “una delle migliori orchestre del mondo”.

Mozart farà il suo grande ritorno. Dopo il successo del mini-festival dello scorso anno, l’OPMC ha deciso di deliziare ancora un po’ gli spettatori e riportare “Mozart a Monaco”. All’artista saranno quindi dedicati cinque concerti per far rivivere i suoi grandi classici.

Splendida collaborazione da non perdere, quella con il coro della City of Birmingham Symphony Orchestra per l’interpretazione dei Carmina Burana in programma tra un anno, a giugno 2023, al Grimaldi Forum.

A proposito di eventi eccezionali, saranno anche organizzati due film-concerto. Il primo a essere proiettato sarà Il gabinetto del dottor Caligari, il secondo, invecem 2001: Odissea nello spazio.

L’Orchestra ha pensato anche ai più piccoli. Per loro sono previsti sei concerti, il mercoledì e la domenica pomeriggio. Per lasciarli a bocca aperta, l’OPMC ha invitato ospiti prestigiosi, come Julie Depardieu o Macha Makeïeff, che li intratterranno con la loro recitazione. Sono in programma varie rappresentazioni, come l’Odissea di Omero e il famoso Schiaccianoci.

Una stagione ricca di tributi

L’anno prossimo l’OPMC dedicherà due serate ai grandi di Monaco, una in omaggio alla Principessa Grace e l’altra in onore del Principe Alberto I. Per quest’ultimo, l’orchestra ricreerà in versione da concerto l’ultima opera commissionata dal Principe: Déjanire, composta da Saint-Saëns a Monte-Carlo nel 1911, ma caduta nell’oblio con lo scoppiare della prima guerra mondiale.

Nel 2023, festeggeremo anche il 150° anniversario di Serge Rachmaninov e, per l’occasione, gli saranno dedicati tre concerti, di cui uno nella corte d’onore del Palazzo del Principe.

LEGGI ANCHE: Il palazzo del Principe apre le porte ai concerti d’estate

Daniel Lozakovich: giovane artista in residenza

Infine, l’OPMC dà il benvenuto a un giovane artista in residenza per mostrare di cosa è capace la nuova generazione. Il violinista Daniel Lozakovich terrà tre concerti, di cui uno al Palazzo del Principe. Riguardo all’accoglienza dell’OPMC, l’artista ha dichiarato: “È un grandissimo onore per me essere l’artista in residenza. Sperimenterò un nuovo programma e avrò l’opportunità di suonare musica da camera”. Ha poi concluso affermando che “questa avventura musicale sarà uno dei più grandi eventi della [sua] carriera fino a oggi”.

Gli artisti e i 51 concerti dell’OPMC, divisi tra l’Auditorium Rainier III, il Grimaldi Forum, l’Opera e il Palazzo del Principe, non mancheranno di stupire ed emozionare il pubblico.

Programma completo e prenotazioni: OPMC