Pubblicità »
Notizia

Gala d’estate di Fight Aids Monaco: continua la lotta contro l’HIV

gala-fight-aids-monaco-principessa-stephanie-queen-machine
Frederic Nebinger

Alla serata di beneficenza erano presenti la Principessa Stéphanie e i suoi figli Pauline e Louis Ducruet e Camille Gottlieb.

Sabato 23 luglio l’associazione Fight Aids Monaco, presieduta dalla Principessa StĂ©phanie, ha ospitato il tradizionale Gala d’estate alla Salle des Etoiles. Gli obiettivi principali dell’associazione sono aumentare la consapevolezza sull’HIV e prevenire le nuove infezioni.

PubblicitĂ 

Per raccogliere fondi a sostegno di questa causa, Ăš stata organizzata una tombola che proponeva diversi premi tra cui una splendida Fiat 500 elettrica. All’evento benefico hanno partecipato in tutto 650 persone.

Al termine della cena e della serata, i Queen Machine hanno infiammato il palco del Gala. La band ha cantato le celebri canzoni dei Queen, il cui cantante, Freddie Mercury, era stato uno dei primi a rivelare la sua sieropositivitĂ . Un meraviglioso spettacolo pirotecnico ha poi illuminato il Principato.

Pubblicità »
queen-machine-fight-aids-monaco

© Frederic Nebinger

Una malattia non ancora sconfitta

“È importante ricordare alla gente che la lotta contro l’HIV non Ăš ancora finita. A causa della pandemia, in molti Paesi ci sono pazienti che hanno dovuto interrompere il loro trattamento o che non hanno ricevuto una diagnosi tempestiva e ora soffrono per la malattia”, ha dichiarato la Principessa StĂ©phanie.

principessa-stephanie-palco-gala-estate-fight-aids-monaco

© Frederic Nebinger

Pubblicità »

Sebbene l’UNAIDS abbia fissato per il 2030 la fine della malattia, questo obiettivo sembra difficile da rispettare, poichĂ© il numero di casi continua a crescere. Ogni anno si registrano infatti 1,6 milioni di nuovi casi.