Info pratiche

Il Governo offre un sostegno finanziario per sostituire le piccole apparecchiature elettroniche

sostegno-finanziario-apparecchiature-elettriche
© Unsplash

L’importo può arrivare fino a 3.000 €, sia per le persone fisiche che per le società monegasche.

L’aumento del prezzo dell’elettricità avrà un impatto sulle finanze delle famiglie monegasche. Per proteggerle, il Ministro di Stato, Pierre Dartout, ha presentato quindici giorni fa un vasto piano di gestione dell’energia in cui prevede un tetto massimo delle tariffe.

Nella pratica, il governo aiuterà le famiglie ad acquistare apparecchiature meno energivore e più efficienti. Oltre a ridurre il consumo energetico, questi nuovi dispositivi ad alta efficienza energetica hanno il vantaggio di limitare il riscaldamento globale causato dal consumo inutile di energia.

Molte apparecchiature rientrano nel bonus, come i LED, i radiatori a inerzia, i rubinetti idroeconomici, i termostati e le ciabatte. Vi segnaliamo anche che il Governo può contribuire a finanziare alcuni piccoli interventi di isolamento, oltre che la sostituzione di impianti di riscaldamento centralizzati con pompe di calore.

LEGGI ANCHE: “Dreaming in Azur”: Venezia e Monaco alleate contro il cambiamento climatico

Per usufruire di questi bonus, le aziende e i privati possono rivolgersi alla Mission pour la Transition Énergétique (MTE). L’organizzazione può coprire fino al 30% del costo delle nuove attrezzature per un massimo di 3.000 €. Fare domanda è semplicissimo: basta compilare il modulo disponibile sul sito e allegare le fatture entro il 31 dicembre.

Per saperne di più: MTE