Pubblicità »
Notizia

Michel Boeri: “Nel 2025 faremo di tutto perché il contratto venga rinnovato”

michel boeri monaco
Michel Boeri ha parlato del futuro del Gran Premio di Monaco di F1, che difende con convinzione (Foto © Direzione della Comunicazione / Manuel Vitali)

Il presidente dell’Automobile Club de Monaco (ACM) ha parlato del futuro del Gran Premio di Monaco, attualmente garantito in calendario per almeno altri due anni.

Presidente dell’ACM dal 1972, Michel Boeri sta per vivere il suo 52° Gran Premio di Monaco. Un Gran Premio che difende con passione nonostante le esigenze finanziarie di Liberty Media, il proprietario americano della Formula 1.

Pubblicità

“Da parte nostra, faremo di tutto per non perdere il Gran Premio perché per noi è una tradizione, un’immagine importante in tutto il mondo”, ha dichiarato a Monaco-Matin in vista dell’80° Gran Premio di Monaco. “Nel 2025 faremo di tutto perché il contratto venga rinnovato”.

Vera e propria leggenda per gli appassionati di Formula 1, l’evento monegasco è stato messo in discussione dai proprietari della F1 e ha rischiato di sparire dal calendario del campionato mondiale.

Pubblicità »

Lotta con il Medio Oriente

“Ciò che conta per gli americani è la portata dell’offerta, non la durata. Se un paese del Medio Oriente mette sul tavolo dieci volte più soldi di noi, siamo morti, come tutti i GP del mondo. Possiamo anche essere stati una delle culle di questo sport automobilistico, ma saremmo fuori”, ha confidato a L’Équipe, per poi aggiungere a Monaco-Matin:

“Monaco cerca di offrire uno spettacolo sportivo unico. Se chi manda avanti la baracca non percepisce questa sottigliezza, è ovvio che siamo morti. Ma se non si lasciano ossessionare troppo da un’ideologia, Monaco avrà sicuramente il suo posto nel campionato mondiale. È un evento speciale”.

Un contratto valido fino al 2025, ma con qualche clausola da rispettare, soprattutto per quanto riguarda il numero di posti VIP. Tra le novità, “nel 2024 potrebbe essere posizionata una struttura all’ingresso degli spalti e potrebbe ospitare fino a 600 persone”.