Come una vedetta che scorge la nave nemica in mare, la Villa La Vigie domina il mar Mediterraneo. Meno sfarzosa della Villa Ephrussi de Rothschild, e sicuramente meno stravagante della Villa Kerylos di ispirazione greca, La Vigie è una delle dimore storiche più discrete della Riviera francese, immersa tra la storia e la flora mediterranea più lussureggiante.

Non è sulla punta estrema di Cap Martin, dove la Riviera si trasforma quasi in un’isola, ma nascosta tra la vegetazione di Roquebrune, sulla costa.

In francese, “La Vigie” vuol dire “vedetta” o “sentinella”, un nome perfetto per una villa affacciata sul mare. Con tetti alti in alabastro e un susseguirsi di colonne corinzie, La Vigie si trova a pochi metri dal confine franco-monegasco.

© Edge Retreats

La villa fu costruita nel 1902 per Sir William Ingram, figlio del fondatore delThe Illustrated London News. Voci dicono che Ingram avesse una serie di animali rari e uccelli esotici che giravano liberi nella proprietà.

Durante la seconda guerra mondiale, lo sfarzo lascerà invece il posto all’occupazione tedesca. Nei primi anni ’40, la Villa La Vigie divenne un punto di avvistamento per le truppe tedesche, che trasformarono i giardini in trincee, ricoprendoli di filo spinato e campi minati.

..

>> LEGGI ANCHE: Hotel storici della Costa Azzurra: Le Negresco, tra arte e storia

Dovremo aspettare fino agli anni ’80 perché la villa viva i suoi giorni di gloria con il suo residente più illustre. Nel 1988, infatti, Karl Lagerfeld, che in quel periodo si stava occupando di far tornare alla ribalta Chanel, comprò La Vigie e la ristrutturò completamente.

La dimora di 600 metri quadri offre 6 stanze da letto, 4 bagni, 2 spogliatoi, oltre che una sala da biliardo e una biblioteca. Come se non bastasse, è circondata da giardini mediterranei e dispone di una terrazza di 237 metri quadri.

© Edge Retreats
© Edge Retreats
© Edge Retreats

“È il luogo più sicuro del mondo”, avrebbe detto Lagerfeld a W Magazine nel 1988. “È impossibile avvicinarsi alla casa. Non c’è nessuna strada pubblica e devi superare due cancelli per entrare. Non ha neanche un indirizzo, così nessuno mi può scrivere quando sono lì”. La casa resterà di proprietà di Lagerfeld fino alla fine degli anni ’90.

>> LEGGI ANCHE: Charlotte Casiraghi svela un’anteprima della nuova collezione Chanel

Il 2021 segna il ritorno della villa sotto i riflettori, grazie alla maison che l’ha resa famosa la prima volta: Chanel. La campagna Primavera Estate 2021 di Chanel è stata interamente girata tra Monaco e la Villa La Vigie. La protagonista è Charlotte Casiraghi, figlia della principessa Carolina e donna dalle infinite sfaccettature amata dai monegaschi.

Charlotte Casiraghi nella campagna pubblicitaria di Chanel per la primavera 2021 girata alla Villa La Vigie. © Chanel

La Villa La Vigie può essere affittata a settimana o al mese, e il prezzo è riservato.

Traduzione a cura di Valentina Alia

>> LEGGI ANCHE: Hotel storici della Costa Azzurra: Cap-Eden-Roc e i suoi 150 anni di storia

Vista di Monaco dai giardini della villa. © Edge Retreats
Vista della Villa la Vigie da Monaco. © Edge Retreats