Dopo dieci anni di rilievi meteorologici, i dati dell’IMSEE confermano un aumento delle temperature. Il 2020 si posiziona tra gli anni più caldi.

I segnali del riscaldamento climatico ormai sono sempre più numerosi, e il 2020, con le sue giornate sempre più calde, non ha fatto eccezione. Con una temperatura media di 17,8°C, si conferma tra i quattro anni più caldi (2020, 2019, 2018 e 2006) registrati nel Principato dal 1969.

Il report dell’IMSEE mostra che per buona parte dell’anno le temperature sono state più elevate del solito, con un aumento di 1,33°C rispetto al clima abituale. La temperatura massima rilevata durante tutto l’anno dalla Stazione del Jardin Exotique è stata di 33,3°C. La tendenza è costantemente in aumento dagli anni ’70, ogni anno, e ogni decennio, la stanghetta del termometro sale un po’ più in alto.

>> LEGGI ANCHE: L’impatto dei cambiamenti climatici sulla Costa azzurra: cosa ci riserva il futuro?

Sempre più sole e poca pioggia

Monaco e la Costa Azzurra sono famose per gli inverni miti e le estati calde. In media, le ore soleggiate nel corso del 2020 sono state sette al giorno. Un dato che si avvicina moltissimo a quello del 2019 (-1%).

Nel 2020, la pioggia è stata piuttosto assente. Si è registrato un calo nell’intensità delle precipitazioni (20 mm rispetto alla norma) e il numero dei giorni di pioggia è diminuito rispetto agli anni precedenti. Alcune precipitazioni intense hanno segnato lo scorso anno, come per esempio quelle del 4 giugno, dove è caduta il triplo di pioggia rispetto alle precipitazioni di un intero mese, o la tempesta Alex del 2 ottobre, che ha causato diversi danni nell’entroterra.