Squadra di endurance equestre sotto l’egida della Federazione monegasca di equitazione, fin dalla sua nascita nel 2010 il Team EFG non ha mai smesso di fare progressi. Abbiamo avuto l’occasione di incontrare il team manager Henry-David Guedj.

È sulle montagne di Roquebrune-Cap-Martin, su un terreno di quasi due ettari in mezzo alla natura selvaggia, che vivono i cavalli del Team EFG.

Abbiamo la fortuna di far lavorare i nostri cavalli su un terreno ideale, con un po’ di pendenza

“Abbiamo la fortuna di essere proprio accanto a dei percorsi riservati ai pompieri che non sono accessibili alle automobili”, rivela Henry-David Guedj. “Così possiamo far lavorare a fondo i nostri cavalli su un terreno ideale, con un po’ di pendenza”.

Una squadra di giovani talenti promettenti

È proprio il luogo ideale per consentire ai cavalli di lavorare sulla resistenza al galoppo, ma anche sui loro tendini, come precisa il team manager. “Possiamo fare sessioni lunghe di quattro ore, per rinforzarne la schiena. E poi, in confronto ai nostri amici in Alsazia, godiamo del bel tempo tutto l’anno”, sorride il direttore, sostenitore accanito dei colori del Principato nelle competizioni.

>> LEGGI ANCHE: INCONTRO. Laura Gramaglia, promettente cavallerizza monegasca di endurance equestre

Fin dal 2010, anno in cui Henry-David Guedj ha creato la squadra, il Team EFG continua a conquistare un successo dopo l’altro. Il merito va senza dubbio ai risultati di quest’ultimo, cavallerizzo internazionale e membro della squadra di Francia, ma anche, e soprattutto, a quattro giovani promesse.

© Team EFG

Laura Gramaglia, Darya Bourlakova, Hanna Guedj e Chloé Guedj sono l’orgoglio del Principato nel mondo dell’endurance equestre. “Hanna ha appena 16 anni ma il 15 ottobre prossimo parteciperà al suo primo internazionale a Fontainebleau sui cento chilometri, dopo aver conquistato il podio in tutte le corse a cui ha partecipato finora”, racconta lo zio delle due piccole Guedj. “C’è anche Darya, dodici anni, l’essenza del futuro, che ha terminato le sue prime due gare di quest’estate con una vittoria e un podio”.

La Francia ha i migliori allevamenti di cavalli del mondo

Laura Gramaglia, che abbiamo avuto l’occasione di incontrare all’ultimo Jumping International Monte-Carlo, è anche lei una prova dell’avvenire brillante che aspetta il Team EFG. “L’obiettivo è chiaramente di far arrivare Laura ai Campionati d’Europa l’anno prossimo”. Hanna Guedj, invece, parteciperà ai Campionati del mondo con la squadra della nazionale francese nel 2023.

© Team EFG

Cinque cavalli di cui tre femmine

Una squadra giovane che non smette mai di crescere e che ha anche addestrato i suoi cavalli. “Abbiamo cominciato acquistando purosangue arabi di cinque anni non domati”, racconta Henry-David Guedj. “Non erano addestrati, abbiamo dovuto insegnargli le basi, facendogli fare qualche chilometro in più ogni volta”.

Con ormai un totale di cinque cavalli, di cui tre femmine che hanno di recente messo al mondo due giovani puledri, il Team EFG è al completo. “Va detto che in Francia abbiamo i migliori allevamenti di cavalli del mondo. I recruiter arrivano da qualsiasi paese per vederli. Per i Campionati del mondo dei Paesi Bassi, otto dei primi dieci erano di origine francese”.

Un savoir-faire che torna utile al Team EFG, destinato ancora a crescere negli anni a venire.

© Team EFG