Pubblicità »
Notizia

Il Principe Alberto II inaugura il nuovo pronto soccorso del CHPG

chpg urgences prince albert rybolovlev sevelinges robino
Da sinistra a destra: Christophe Robino, Consigliere di Governo-Ministro agli Affari Sociali e alla Sanità, Dmitri Rybolovlev, Presidente dell'AS Monaco, il Principe Alberto II, Benoîte Rousseau de Sevelinges, Direttrice del CHPG, Caroline Rougaignon Vernin, Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione - © Mika Alesi/Palazzo del Principe

Per migliorare l’assistenza ai pazienti e alle loro famiglie, d’ora in poi adulti e bambini si recheranno in un unico pronto soccorso. Il progetto è stato reso possibile dalla generosa donazione di Dmitri Rybolovlev, presidente dell’AS Monaco.

Martedì 18 aprile, il Principe Sovrano si è recato al Centro Ospedaliero Principessa Grace per inaugurare il nuovo pronto soccorso. Dopo dieci mesi di lavori, all’inizio di aprile il pronto soccorso adulti e quello pediatrico sono stati raggruppati in un’unica area, al piano terra del padiglione Principessa Charlotte: l’obiettivo era semplificare il tragitto e a migliorare la qualità dell’offerta.

Pubblicità

All’inaugurazione erano presenti Caroline Rougaignon Vernin, vicepresidente del Consiglio di amministrazione, Christophe Robino, Consigliere di Governo-Ministro agli Affari Sociali e alla Sanità, Benoîte Rousseau de Sevelinges, direttrice del CHPG, il Prof. Yann-Erick Claessens, Direttore del reparto di emergenza, il Dott. André Rousset, Vicedirettore del reparto di pediatria (in rappresentanza del Dott. Hervé Haas), oltre che Dmitri Rybolovlev, che ha interamente finanziato il progetto per un importo complessivo, secondo Monaco Matin, di 1,8 milioni di euro.

I 15.000 bambini e i 30.000 adulti accolti ogni anno in ospedale si troveranno tutti in un unico posto: un’area di 750 m2 che dovrebbe facilitare notevolmente il lavoro degli assistenti. “La lontananza comportava un lavoro a distanza, senza agire di comune accordo. Ora potremo unire le nostre competenze e, grazie a un’azione capillare, miglioreremo la cura dei bambini. Per noi è un’opportunità per lavorare insieme ai nostri colleghi “adulti” e per investire in locali più contenuti, funzionali ed efficienti”, ha dichiarato a Monaco Info il Dottor André Rousset.

chpg urgences
Il CHPG dispone ora di un unico pronto soccorso con locali nuovi – © Mika Alesi/Palazzo del Principe

Grazie a questo accorpamento, le priorità date ai pazienti, così come i tempi di attesa, dovrebbero essere meglio organizzati, il che consentirà di offrire cure migliori e maggiore comfort, oltre al rispetto della riservatezza e della privacy dei pazienti. La sala di ingresso e il pronto soccorso accolgono ora pazienti adulti e pediatrici portati dallo SMUR o dai vigili del fuoco, mentre gli spazi comuni per il personale permettono agli operatori sanitari di poter condividere le proprie conoscenze e arricchirsi dal punto di vista professionale.

Pubblicità »

Anche la sala d’attesa è stata ampliata, ridisegnata e decorata con personaggi dei cartoni animati, come Ariel, della Sirenetta, i pesci Nemo e Dory, il ninja Naruto, l’alieno Stitch o la Jedi Rey di Star Wars. Sono state inoltre create altre due stanze per i pazienti più piccoli. L’obiettivo è quello di offrire un’accoglienza più confortevole e una migliore assistenza ai pazienti e alle loro famiglie. Per farlo è stato introdotto un sistema a circuito corto che renderà più scorrevoli le visite al pronto soccorso.

“Grazie a questa opportunità possiamo guardare al futuro e prepararci all’arrivo del nuovo CHPG nelle migliori condizioni possibili, rispondendo anche in modo concreto ai problemi di oggi. Rappresenta inoltre un miglioramento significativo nell’accoglienza dei pazienti più piccoli, dalla nascita fino all’età adulta. Vorrei rivolgere un sincero ringraziamento a Dmitri Rybolovlev, la cui generosità sarà apprezzata nell’immediato dagli oltre 30.000 adulti e dai quasi 15.000 bambini che ogni anno vengono curati qui”, ha commentato Benoîte Rousseau de Sevelinges.

Il nuovo pronto soccorso servirà anche ad organizzare con anticipo il reparto emergenze del futuro ospedale. Il nuovo edificio, infatti, riunirà il pronto soccorso per adulti e pediatrico in un’unica area, con un programma tecnico dedicato e un’équipe medica polivalente, con un’attenzione particolare alle specificità dell’età pediatrica.

Pubblicità »

“Da diversi anni la nostra squadra di calcio, l’AS Monaco, è impegnata in numerose iniziative sociali e di beneficenza nel Principato e nella regione. Come presidente del Club, ho sempre appoggiato questa tradizione.

Questa volta ho deciso di sostenere economicamente, a titolo personale, un progetto di grande importanza.

Sono laureato in medicina, quindi so quanto siano importanti le questioni di salute pubblica. E comprendo, da residente monegasco, la necessità per il CHPG di disporre di un pronto soccorso il più efficiente possibile. In questo modo, il nuovo reparto è più funzionale per i pazienti, bambini e adulti che siano, ma anche per il personale medico dell’ospedale.

Ci tengo a ringraziare Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II, il Centro Ospedaliero Principessa Grace e la sua direttrice, Benoîte Rousseau de Sevelinges, per avermi permesso di contribuire alla realizzazione di questo progetto così importante per Monaco”, ha dichiarato Dmitri Rybolovlev.