Dal 18 settembre al 31 gennaio 2021, il Nuovo Museo Nazionale di Monaco presenta la sua nuova mostra “Artifices instables – Storie di ceramica”. Non si tratta dei classici servizi di piatti, ma di un’ampia varietà di ceramiche d’artista.

Dai vasi decorati con fiori che sembrano prendere vita a sculture contemporanee, passando per oggetti che lasciano spazio all’immaginazione dei visitatori, il Nuovo Museo Nazionale di Monaco dedica i prossimi quattro mesi alla ceramica. La mostra “Artifices instables – Storie di ceramica” propone “un percorso di invenzioni e sperimentazioni che esplora la diversità delle forme e delle decorazioni della ceramica così come i suoi diversi processi di produzione”.

Ceramiche monegasche e internazionali

Cristiano Raimondi, curatore ospite della mostra, ha selezionato più di 120 opere di artisti internazionali valorizzate da una scenografia che si pone come via di mezzo tra “un laboratorio e una camera delle meraviglie”. Tra i pezzi in esposizione, troviamo le ceramiche dell’americano George Ohr, soprannominato “il ceramista pazzo di Biloxi” per i suoi lavori astratti, ma anche quelle di Pablo Picasso, oltre a dei lavori di artisti più moderni.

Anche il Principato sarà rappresentato in questa esposizione, con pezzi originali della fabbrica di ceramiche artistiche di Monaco, la Fabrique de Poteries Artistiques, e da altre creazioni a opera di artisti monegaschi come Albert Diato, o insediati nella regione come il francese Eugène Baudin.