Visto il numero di casi ancora in crescita, il Consiglio scientifico francese non esclude l’ipotesi di diverse ondate in Francia e in Europa.

Record di contagi in Francia. Il 2 novembre, si sono registrati 52.518 nuovi casi, contro i 33.000 della settimana precedente. A tre giorni dal lockdown, l’epidemia continua a colpire. Era dal 20 aprile che la Francia non registrava un bilancio così elevato con 418 decessi nelle ultime 24 ore. Inoltre, il livello di occupazione dei posti in rianimazione è in costante aumento. Nella giornata di ieri, sono stati ricoverati 430 pazienti in gravi condizioni, facendo salire il numero totale dei ricoveri a 3.730.

Il Principato si prepara a un aumento dei casi

Il 2 novembre, sono stati ricoverati 12 nuovi pazienti presso il Centro Ospedaliero Principessa Grace, che si dichiara “pronto” ad affrontare l’emergenza. Lo stesso giorno, 82 positivi con sintomi più lievi sono stati posti in autoisolamento, mentre si sono registrate sette guarigioni. Il Consiglio scientifico francese ci ha tenuto a ricordare che si prevedono “diverse ondate verso la fine dell’inverno e in primavera”.