Non trovate l’ispirazione per il regalo giusto? L’associazione degli Amici del Museo Oceanografico ha proprio quello che fa per voi. Oltre a non contenere plastica o imballaggi, contribuisce alla salvaguardia degli oceani ed è parte del programma di conservazione delle Aree marine protette del Mediterraneo.

A prescindere dall’offerta scelta, adottare un pesce vi permetterà di beneficiare dell’accesso illimitato al Museo Oceanografico di Monaco per la durata di un anno e ottenere anche un certificato di adozione, la carta d’identità dell’animale e un aggiornamento continuo durante tutto il periodo. Oltre a questi vantaggi di base, le differenti offerte proposte dal programma “Adotta un pesce”, iniziato nel 2013, permettono di usufruire di alcuni benefici specifici e proporzionati all’investimento. Le trovate sul sito dell’associazione, insieme al percorso da seguire per finalizzare l’adozione.

Cinque specie disponibili per l’adozione

Gli appassionati avranno la possibilità di scegliere tra diverse specie: il pesce pagliaccio, la medusa quadrifoglio, lo squalo Gattuccio, il cavalluccio maculato o ancora il pesce Cardinale di Banggai. Intervistata dai nostri colleghi di Radio Monaco, Aurore Negro, segretaria esecutiva dell’associazione degli Amici del Museo oceanografico ha aggiunto: “Una volta finalizzata l’adozione, potrete andare al Museo per scegliere il pesce e creare un legame particolare con l’animale”. Non ci resta che sperare di riconoscerlo con il passare degli anni…

>> LEGGI ANCHE: Eroi del Mediterraneo: Olivier Brunel protettore degli animali del Museo Oceanografico di Monaco