Questo week-end, in un contesto particolare a causa della pandemia, si è tenuto il tradizionale stage di formazione dei Commissari dell’Automobile Club di Monaco (ACM).

Nel corso del fine settimana, i 496 stagisti presenti nel Principato hanno potuto mettere alla prova le loro abilità, migliorare i propri riflessi e familiarizzare con i nuovi protocolli adottati nelle prossime tre gare*. Fondato nel 1972 da Michel Boeri, Presidente dell’ACM, lo stage di formazione per Commissari è organizzato da diversi anni nel complesso di Chapiteau a Fontvieille.

>> LEGGI ANCHE: Gran Premio di Monaco: via ai preparativi

Durante lo stage, sono stati organizzati una decina di workshop (Pronto Soccorso, Pre-video, Emergenza, Post-video, E-Prix, Percorso cronometrato “Gazelle”, Bandiere e circuito segnaletico, Fuoco) per mettere alla prova i riflessi e le attitudini fisiche dei partecipanti.

Un’attenzione particolare al fuoco dopo l’incidente di Romain Grosjean

A causa della crisi sanitaria, lo stage ha dovuto rispettare alcune norme sanitarie piuttosto severe. I workshop sono stati quindi un’ottima occasione per spiegare e mettere in pratica le misure di sicurezza che saranno in vigore durante le gare. “Una procedura accettata e rispettata senza problemi dai nostri volontari”, come ha sottolineato Jean-Michel Matas, Commissario Generale aggiunto dell’ACM.

Travel Club Monaco

>> LEGGI ANCHE: Calendario F1 2021: date e orari dei 23 Gran Premi della stagione

Parte fondamentale della formazione è insegnare agli stagisti a gestire il fuoco: come ogni anno, il compito è spettato ai Vigili del Fuoco del Principato di Monaco. L’incidente del pilota francese Romain Grosjean, avvenuto lo scorso novembre in occasione del Gran Premio del Bahrein, ha ricordato ai team dell’ACM l’importanza delle procedure di gestione del fuoco e dell’estrazione del pilota nel più breve tempo possibile.

680


Il numero di volontari che parteciperanno a ognuno dei tre eventi programmati quest’anno dall’ACM.

*Gran Premio storico di Monaco (23-25 aprile), Monaco E-Prix (8 maggio) e Gran Premio di Monaco di Formula 1 (20-23 maggio).