Domenica sera, a chiusura della 35a giornata di Ligue 1, i monegaschi hanno concesso la vittoria all’Olympique Lione (2-3). Il Principe Alberto II ha assistito alla partita al Louis II per fare il tifo per i rosso-bianchi.

Alla fine di un incontro amaro e impegnativo, seguito da scontri e confusione generale, gli uomini di Niko Kovac hanno incassato la sconfitta contro il Lione, in questa 35a giornata di Ligue 1. Entrato in gioco a qualche minuto dalla fine, Cherki ha conquistato la vittoria per l’OL all’89’ minuto, spiazzando del tutto Lecomte (2-3). Gli avversari sono riusciti a farla franca nonostante l’inferiorità numerica dal 70′ minuto e il secondo cartellino giallo di Caqueret.

La partita è cominciata bene per i monegaschi, con un assist di Ben Yedder che fa segnare a Volland il suo 16° gol della stagione (1-0, 25′). Ma i compagni di squadra di Fabregas non hanno resistito ai lionesi al ritorno dagli spogliatoi, in un secondo tempo folle che è terminato con il vantaggio degli avversari: prima con un tiro di Depay, che supera la difesa e segna un gol incredibile (1-1, 57′) e poi con un colpo di testa di Marcelo su un assist del giocatore olandese (1-2, 77′).

Nonostante il Monaco avesse pensato per qualche minuto di aver superato il peggio, pareggiando a fine incontro grazie a un rigore di Ben Yedder (2-2, 86′), su un fallo troppo pesante di Lopes su Pellegrini, i lionesi non si sono arresi e hanno conquistato la vittoria grazie a un tiro di Cherki.

Il titolo si allontana

Una sconfitta dolorosa per i monegaschi, che conservano comunque il loro terzo posto in classifica (71 punti), seguiti pericolosamente dal Lione (70 punti) che minaccia i loro sogni di gloria. A tre giornate dalla fine, la suspense è garantita. Il prossimo appuntamento per l’ASM è domenica prossima alle 17:05 sul campo del Reims.

Travel Club Monaco