Al termine di una corsa segnata dall’abbandono di Charles Leclerc (Ferrari) ancor prima della partenza, Max Verstappen (Red Bull) è salito sul gradino più alto del podio aggiudicandosi il Gran Premio di Monaco 2021. Ecco i top e flop della quinta manche della stagione.

Top

Max Verstappen

Partito in prima posizione sulla griglia dopo l’abbandono di Leclerc (Ferrari), il pilota olandese ha portato a termine il suo obiettivo, nonostante la pressione costante di Carlos Sainz (Ferrari), senza mai perdere la posizione. Residente monegasco, Max Verstappen si è aggiudicato la sua prima vittoria nel Principato, la seconda della stagione, riconquistando il primo posto nel campionato del mondo dei piloti. Un week-end da sogno che i tifosi di Max, che hanno osservato la gara dalle terrazze dei palazzi monegaschi o dagli yacht attraccati a Port Hercule, non scorderanno facilmente.

Carlos Sainz

Travel Club Monaco

Deluso per non essere riuscito a guadagnare più posizioni sulla griglia durante le qualificazioni, interrotte prima del tempo per l’uscita di pista del suo compagno di squadra Charles Leclerc, lo spagnolo ha realizzato una corsa perfetta. Partito terzo e non più quarto, dopo l’abbandono del suo compagno di scuderia, Carlos Sainz (Ferrari) ha approfittato dell’uscita di Valtteri Bottas (Mercedes) per conquistare il secondo posto e salire sul suo primo podio con la scuderia Ferrari.

Sebastian Vettel

Eletto pilota della gara al termine del Gran Premio, Sebastian Vettel (Aston Martin), arrivato in quinta posizione, ha vissuto un fine settimana promettente nel Principato. Vincitore della corsa nel 2011 con Red Bull e nel 2017 con Ferrari, il pilota tedesco ha sfoggiato tutta la sua esperienza rientrando nella top 5, nonostante la partenza in ottava posizione. Dopo un inizio stagione complicato, con neanche un punto in quattro Gran Premi, Vettel sembra aver ritrovato la grinta nel Principato. Sarà l’inizio di una lunga serie?

Flop

Mercedes

Fine settimana da dimenticare per Mercedes. Partito in seconda posizione sulla griglia e pronto a battersi per la vittoria con Max Verstappen (Red Bull), Valtteri Bottas (Mercedes) è stato costretto ad abbandonare la gara quasi subito per un problema al cambio gomme nella sosta ai box. Un brutto colpo per il finlandese, soprattutto perché Lewis Hamilton non è riuscito a superare Pierre Gasly (Alpha Tauri) durante tutta la corsa e si è dovuto accontentare di un settimo posto. Piccolo premio di consolazione per il sette volte campione del mondo? Essersi aggiudicato il miglior giro di tutta la corsa. Questa piccola ricompensa non basta, però, a eliminare l’amarezza data dalla classifica del campionato del mondo che adesso vede Verstappen in testa…

Daniel Ricciardo

Al contrario del suo compagno di squadra Lando Norris (McLaren), brillante per tutta la gara e arrivato in terza posizione, l’australiano ha passato un week end piuttosto difficile nel Principato. Vincitore del Gran Premio di Monaco nel 2018, Daniel Ricciardo (McLaren) è partito in dodicesima posizione sulla griglia e si è dovuto accontentare del dodicesimo posto anche all’arrivo, senza nessun punto ma soprattutto lontanissimo (a un giro!) da Norris. Ormai, nel campionato del mondo, la distanza tra lui e il suo compagno di squadra è parecchia (24 punti contro 56) e l’ex pilota Renault deve darsi subito una mossa. A cominciare da Baku, in Azerbaijan, tra quindici giorni.

Lo spettacolo

La pioggia sarebbe stata utile per movimentare un po’ questo Gran Premio, ma non si è fatta vedere. In più, l’abbandono di Charles Leclerc (Ferrari) ancora prima dalla corsa ha fatto sfumare un duello avvincente tra il monegasco e Max Verstappen (Red Bull). Per il resto, con pochissimi sorpassi e solo qualche cambio di posizione dovuto alle soste ai box o alle bandiere blu per i ritardatari doppiati dalle vetture in testa, questo 78° Gran Premio non resterà nella storia. Ma dopo due anni di attesa e con il ritorno del pubblico in tribuna, non possiamo certo lamentarci!