L’anello da 27 carati ha riscosso successo tra i partecipanti all’asta del Café de Paris.

Il 19 luglio, la vendita all’asta presso l’Hôtel des Ventes di Monte Carlo prevedeva un catalogo ricco di anelli di diversi tagli, forme e dimensioni. Insomma, ce n’era per tutti i gusti… e tutti i portafogli. Ad esempio, avreste potuto portarvi a casa un anello ornato da un raro rubino birmano taglio cuscino da 12,75 carati, oppure una creazione firmata Cartier con incastonato un importante zaffiro giallo ovale da 19,45 carati.

Tuttavia, c’era un anello che in molti aspettavano con trepidazione. Sette acquirenti si sono alternati via telefono alzando la posta in gioco prima del colpo di martello finale che ha assegnato il gioiello a un italiano. Quest’ultimo si è quindi aggiudicato per 2,7 milioni di euro un anello ornato da uno straordinario zaffiro del Kashmir taglio cuscino del peso di 27,94 carati. Un gioiello principesco, anche in senso stretto, dato che in passato apparteneva a una famiglia di principi europei.

La storia di questo zaffiro del Kashmir, di un blu naturale unico, purissimo e senza inclusioni, è ricca e affascinante. La pietra, incastonata in un anello e circondata da diamanti, è stata estratta in una miniera indiana alla fine del XIX secolo. Ben presto il maragià del Kashmir dichiarò questo giacimento protetto, prendendo il controllo sul luogo e, di conseguenza, impadronendosi anche della gemma. Oggi, la maggior parte dei giacimenti della regione sono chiusi e questo rende i più belli esemplari di zaffiri del Kashmir pietre rare, vendute regolarmente oltre il milione di euro.

>> LEGGI ANCHE : “È una vera impresa”: i retroscena di un’asta di gioielli a Monte Carlo

Travel Club Monaco

Una transazione da record

Sui 450 lotti di gioielli presenti, l’80% ha trovato un acquirente, per una somma complessiva di sei milioni di euro raccolti. L’anello con lo zaffiro rappresenta inoltre una vendita da record per la casa d’aste monegasca: è uno dei quattro zaffiri che ha superato il milione di euro negli ultimi due anni.

Se siete affascinati dal mondo dei preziosi, fino al 19 agosto, il Grimaldi Forum Monaco ospita l’esposizione della collezionista Diane Vanet. La mostra raccoglie 180 gioielli di artisti famosi che faranno viaggiare i visitatori nel tempo e nello spazio.

Da Roubaix a Seoul, passando per Miami, New York o ancora Venezia, la mostra della collezionista parigina ha riscosso un certo successo tra il pubblico internazionale. Quest’estate, l’esposizione ha fatto tappa a Monaco, dove alcuni pezzi sono stati mostrati al pubblico per la prima volta, come il collier dello scultore cinese contemporaneo Wang Keping.