Martedì 14 settembre, il Principe Alberto II ha scritto una nuova pagina di storia volando a bordo di un aereo 100% elettrico.

“È stato un ottimo volo”, ha dichiarato Alberto II scendendo dall’aereo. Il Principe è orgoglioso di aver preso parte a un nuovo capitolo della storia dell’aviazione. Martedì scorso, infatti, è stato invitato a effettuare un volo di trenta minuti sul Velis Electro, l’unico aeromobile completamente elettrico certificato dall’Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA). Si è trattato di un viaggio andata e ritorno da Monaco all’aeroporto di Nizza-Costa Azzurra. Il Sovrano era stato invitato da Raphaël Domjan, fondatore del progetto SolarStratos, pilota del velivolo e già protagonista di un giro del mondo su una barca a vela a energia solare.

Un grande passo verso un futuro più ecologico

Alberto II di Monaco ha avuto l’onore di essere il primo membro della famiglia principesca a volare a bordo di un aereo elettrico, inaugurando così un cambiamento sostenibile. “Non è una cosa che avverrà domani o dopodomani, ma penso che, sul lungo termine, l’aviazione elettrica avrà il suo posto”, ha affermato. “È incredibile poter volare senza emettere CO2. Lo sviluppo dell’aviazione elettrica deve continuare, perché i voli del futuro possano integrare l’utilizzo di motori elettrici, alimentati a batteria o a pile a combustibile”.

Un’affermazione condivisa da Franck Goldnadel, presidente del Consiglio di Amministrazione degli Aeroporti della Costa Azzurra: “Anticipare le necessità future dell’aviazione per migliorare costantemente la prestazione energetica, è questo il nostro impegno nei confronti del territorio e delle generazioni future”.