Brigitte Boccone-Pagès ha ricevuto la prestigiosa onorificenza lo scorso 20 dicembre.

Al Monte-Carlo Bay, Laurent Stéfanini, Ambasciatore della Repubblica Francese a Monaco, ha conferito a Brigitte Boccone-Pagès la nomina di Cavaliere dell’Ordine della Legione d’onore (la più alta onorificenza attribuita dalla Repubblica francese), in presenza del Principe Alberto II.

Vicepresidente del Consiglio nazionale dal 2018, nonché membro fondatore del movimento politico “Primo ! Priorité Monaco”, Brigitte Boccone-Pagès era già stata insignita del titolo di ufficiale dell’Ordine di San Carlo dal Principe Sovrano nel 2021.

Estremamente attiva in seno al Consiglio nazionale ma anche nel Principato, Brigitte è stata relatrice per numerosi progetti di legge, tra cui quelli relativi al riconoscimento dello status di “Enfants du Pays de Monaco” (Figli del Paese di Monaco) o all’acquisizione della cittadinanza monegasca attraverso il matrimonio.

Da sinistra a destra: il Principe Alberto II, Brigitte Boccone-Pagès e Laurent Stéfanini, Ambasciatore della Repubblica Francese a Monaco © Consiglio nazionale

“Azioni e impegni concreti dettati dall’altruismo”

Decorata con la Legione d’onore per il suo impegno in favore del rafforzamento delle relazioni franco-monegasche, Brigitte Boccone-Pagès ha dichiarato: “I nostri due Paesi si caratterizzano per un’interazione perpetua e fruttuosa per tutti. Un legame che esiste da secoli e che investe le sfera sociale, economica, culturale, familiare e anche, se posso permettermi, sentimentale (…). Tengo a dire che ho intenzione di fare del mio meglio affinché questa onorificenza non sia che un punto di partenza, e non un titolo fine a se stesso.”

Sono numerose le personalità della politica che hanno espresso le proprie congratulazioni alla Vicepresidente; tra queste ricordiamo la Senatrice delle Alpi Marittime Dominique Estrosi-Sassone, che l’ha definita una “donna che ha dedicato il proprio lavoro a perseguire azioni e impegni concreti dettati dall’altruismo.”

Brigitte Boccone-Pagès entra così a far parte della cerchia di personalità monegasche a essere state insignite dell’onorificenza, dallo chef stellato Marcel Ravin nel 2017 all’arcivescovo Monsignor Bernard Barsi nel 2020.