Notizia

Larvotto: quasi 80 kg di rifiuti raccolti in mare e sulla spiaggia

immersione-rifiuti-larvotto-pulizia-differenziata
Associazione Monegasca per la Salvaguardia della Natura

Sabato scorso, una trentina di volontari si sono radunati per pulire i fondali e la spiaggia dell’Area Marina Protetta del Larvotto.

L’Associazione Monegasca per la tutela della natura (AMPN), in collaborazione con il Club di Esplorazione sottomarina di Monaco (CESMM), organizza ogni anno questa importante pulizia. Generalmente lo fa alla fine dell’estate, quando la stagione balneare è sul finire e le spiagge sono meno frequentate.

Nonostante le numerose iniziative di sensibilizzazione, sono stati raccolti ancora tantissimi rifiuti che potevano essere evitati. “Arrivano in mare per un colpo di vento o per le onde, ma ci sono ancora troppi incivili”, afferma Camille Devissi, amministratrice del progetto di AMPN ai microfoni di Monaco Info. Sabato 8 ottobre, in acqua sono state ripescate bottiglie e lattine, oltre che delle cime dimenticate durante alcune operazioni. In totale sono stati raccolti oltre 75 kg di rifiuti marini.

LEGGI ANCHE: Monaco partecipa alla Settimana Europea della riduzione dei rifiuti per il 4° anno consecutivo

Nella stessa giornata, altri volontari hanno raccolto i rifiuti dalla spiaggia, e anche lì, purtroppo, il bottino è stato ricco. Sono stati infatti accumulati 3 kg di rifiuti, per lo più mozziconi di sigarette nonostante in spiaggia sia vietato fumare. “Se le persone avessero un atteggiamento più responsabile, molti rifiuti si potrebbero evitare”, ricorda l’associazione sulla sua pagina Facebook.