Pubblicità »
Notizia

INEOS presenta un ambizioso progetto per ridurre le emissioni di CO2

ineos progetto greensand
© INEOS

L’obiettivo? Estrarre l’anidride carbonica e stoccarla a 1.800 metri di profondità.

Si tratta di un grande passo avanti per INEOS e di una prima mondiale per il settore. Il gruppo fondato e diretto dal residente monegasco e miliardario Jim Ratcliffe ha annunciato l’8 marzo la creazione di un progetto innovativo per la cattura e lo stoccaggio del carbonio (CCS).

Pubblicità

Il gigante dell’industria chimica vuole contribuire a un futuro più pulito ed eco-responsabile attraverso il progetto “Greensand”, un consorzio di 23 organizzazioni che conta aziende, start-up, governi e università.

L’obiettivo è estrarre CO2 in Belgio e stoccarla in un ex giacimento petrolifero a 1.800 metri di profondità sotto il fondale marino. L’operazione è stata realizzata nel Mare del Nord, vicino alla Danimarca, con l’approvazione del principe ereditario Frederik di Danimarca.

Pubblicità »

In futuro, il progetto Greensand potrebbe permettere di estrarre e stoccare in sicurezza e a tempo indeterminato otto milioni di tonnellate di anidride carbonica all’anno, consentendo alla Danimarca di ridurre le proprie emissioni di CO2 del 40% entro il 2030.

“È un grande momento per la transizione verde dell’Europa e per l’industria delle tecnologie pulite del nostro paese. È la prima catena di valore completa per la cattura e lo stoccaggio del carbonio in Europa. Stiamo dimostrando che è possibile. Che possiamo far crescere la nostra industria attraverso l’innovazione e la concorrenza, e allo stesso tempo rimuovere le emissioni di carbonio dall’atmosfera, grazie all’ingegno e alla cooperazione. È questo il senso della sostenibilità competitiva dell’Europa”, ha commentato Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione europea.

Pubblicità »

La Commissione stima inoltre che l’Unione Europea avrà bisogno di stoccare circa 300 milioni di tonnellate di CO2 all’anno entro il 2050 per raggiungere i suoi obiettivi in materia di cambiamenti climatici. Questo processo di estrazione, se avrà successo, potrebbe aprire la strada ad altri progetti del genere. Secondo la rivista En Cause, anche il Regno Unito potrebbe trarne beneficio.

Jim Ratcliffe, dal canto suo, ha dichiarato che il progetto rappresenta “una svolta per l’estrazione e lo stoccaggio della CO2. È la prima volta che l’anidride carbonica viene estratta con successo, attraversa i confini e può essere stoccata in modo sicuro in qualsiasi parte del mondo”.

In quanto fondatore del progetto Greensand, Jim Ratcliffe ritiene che “ora il compito dell’industria e dei politici è quello di sostenere l’ulteriore sviluppo e la diffusione della CCS come strumento essenziale per attenuare i cambiamenti climatici”.