Un sondaggio effettuato da Hays France & Luxembourg ha evidenziato che il Covid-19 non ha intaccato il mercato del lavoro del Principato, anzi proprio il contrario.

Tra i settori che offrono maggiori posti di lavoro troviamo senza dubbio quello edilizio. Secondo l’agenzia di collocamento internazionale Hays, il progetto di espansione sul Mediterraneo e la costruzione di un nuovo centro commerciale a Fontvieille dovrebbero creare “tantissimi posti di lavoro almeno fino al 2027”. Data la scarsa reperibilità di candidati qualificati nel Principato, la manodopera proviene spesso dalla Francia, dall’Italia e dal Portogallo.

Maggiore domanda e nuovi posti di lavoro

Anche il settore informatico è in crescita e “offre un futuro promettente”. Ma il successo non è casuale: come parte del piano di recupero per il Covid-19, il governo del Principato ha introdotto un fondo per aiutare le aziende di Monaco nella transizione verso il digitale. L’incremento della domanda ha anche portato a un aumento degli stipendi per alcune posizioni, come gli sviluppatori Java.

I settori finanziario, bancario e assicurativo promettono anche loro di riempire il mercato del lavoro con nuove offerte, soprattutto in ruoli strategici. Le banche dovrebbero dare il via a nuove assunzioni, così come le aziende assicurative, che fin dall’inizio della pandemia hanno vissuto un “periodo dinamico” e creato anche nuove posizioni.