Il vicepresidente e direttore generale del Monaco è stato eletto giovedì pomeriggio al Consiglio di Amministrazione della LFB, la Ligue de Football Professionnel francese. L’ex presidente dell’Olympique Marsiglia, Vincent Labrune, è stato invece eletto presidente della LFP, nonostante il conduttore televisivo ed ex presidente del PSG, Michel Denisot, fosse stato annunciato come favorito.

In seguito all’elezione di Vincent Labrune come presidente della Ligue de Football Professionnel (LFP), altri tre presidenti della Ligue 1 si sono uniti ai rappresentati del consiglio di amministrazione della LFP. Tra questi, Oleg Petrov, vicepresidente e direttore generale del Monaco.

Sono davvero contento di essere stato scelto tra gli altri rappresentati delle squadre della Ligue 1 per fare parte del Consiglio di Amministrazione della LFP . Ringrazio i presidenti delle squadre per la fiducia”, ha dichiarato subito dopo l’elezione. “È senza dubbio un momento importante per il Monaco. Farò tutto il possibile per aiutare il campionato ad affrontare le sfide che si presenteranno, per lavorare nell’interesse collettivo, per portare avanti l’incredibile crescita avvenuta in questi ultimi anni e per contribuire al prestigio della Ligue 1 a livello internazionale.”

Dirigente della squadra del Principato da febbraio 2019, Petrov si unirà ad altri dirigenti delle migliori squadre della LFP. Tra questi citiamo Nasser El Khelaïfi (Paris Saint-Germain), Jean-Pierre Caillot (Stade de Reims), Jacques-Henri Eyraud (Olympique di Marsiglia), Loïc Féry (FC Lorient), Waldemar Kita (FC Nantes), Laurent Nicollin (Montpellier HSC) e ancora Jean-Pierre Rivère (OGC Nice).