Domenica scorsa, il portiere italiano Vito Mannone (32 anni) si è ufficialmente unito all’AS Monaco. L’ex portiere dell’Arsenal è stato ingaggiato per due stagioni e ha espresso senza riserve la sua gioia nell’unirsi alla squadra del Principato.

Arrivato dritto dal Minnesota United (Major League Soccer) dopo un prestito all’Esbjerg FB (D1 Danese) la scorsa stagione, il portiere italiano Vito Mannone è stato assegnato al Monaco fino al 2022. Ex giocatore del Sunderland, dell’Hull City, del Reading, del Barnsley e soprattutto dell’Arsenal, dove è stato reclutato a 17 anni da Arsène Wenger e grazie a cui ha scoperto la Premier League e la Champions League (8 partite), il portiere lombardo metterà la sua esperienza a disposizione della squadra di Niko Kovac, dopo oltre 200 incontri in Inghilterra.

Paul Mitchell: “L’arrivo di Vito segna il nostro desiderio di reclutare giocatori di qualità, ma che abbiano una certa esperienza”

“Siamo entusiasti di accogliere Vito Mannone nel Monaco. Dopo Kevin Volland, l’arrivo di Vito segna il nostro desiderio di reclutare giocatori di qualità ma che abbiano una certa esperienza e aggiungerli a una squadra che conta numerosi giovani talenti, così da apportare il giusto equilibrio e il giusto mix tra potenziale ed esperienza”, ha spiegato il direttore sportivo dell’AS Monaco, Paul Mitchell. Durante le sue esperienze passate, Vito ha dato prova di prestazioni di alto livello in diversi campionati e sono convinto che potrà dare tanto alla nostra squadra”. Ex promessa italiana con 7 selezioni per i mondiali alle spalle, Vito Mannone ha conquistato il ruolo di terzo portiere, come riserva di Benjamin Lecomte e Radosław Majecki, e non ha nascosto il suo entusiasmo per questa nuova opportunità: “Sono orgoglioso di far parte del Monaco e di avere l’opportunità di scoprire questo nuovo campionato. Sono felicissimo di unirmi a questa squadra di talenti. Non vedo l’ora di incontrare i miei nuovi compagni e dare il meglio di me per aiutare la squadra a raggiungere i suoi obiettivi”.