Dopo la brutta sconfitta con il Lione, l’AS Monaco doveva decisamente aggiustare il tiro per vincere contro il Bordeaux. Ed è esattamente quello che ha fatto, portandosi a casa una vittoria schiacciante in una partita conclusasi 4 a 1. È la quarta vittoria dei monegaschi in questa stagione di Ligue 1.

Si dice che l’AS Monaco era impaziente di riprendersi dopo che il presidente del club Dmitry Rybolovlev ha avuto un serio colloquio con la dirigenza dopo la sconfitta della scorsa settimana a Lione.

Lasciandosi alle spalle la formazione 4-3-3, Niko Kovac fa una mossa coraggiosa optando per lo schema 4-4-2, con l’intento di ottenere il massimo dai suoi giocatori. La formazione ha visto schierati Caio Henrique, Benoit Badiashile, Axel Disasi e Ruben Aguila davanti al portiere Benjamin Leomte, creando così una difesa invalicabile per tenere l’area libera.

A centro campo, è il turno di Youssouf Fofana e Aurelien Tchouameni, seguiti da Wissam Ben Yedder, Kevin Volland, Gelson Martins e Sofiane Diop all’attacco, pronti a far avanzare i compagni di squadra.

Impazienti di migliorare nei tiri in porta, i giocatori di Niko Kovac non si sono tirati indietro e hanno corso il rischio, portandosi a casa una doppietta di Volland, un goal di Ben Yedder e uno di Martins. Non c’è dubbio, la prima metà tempo ha soddisfatto parecchio Kovac, con tre reti segnate in meno di tre minuti.

Nettamente dominante rispetto alla squadra avversaria, il Monaco ha battuto il Bordeaux anche negli Expected Goals (3,25 a 0,22), nei tiri (17 a 4), nei calci d’angolo (10 a 4), nei passaggi nell’area di tiro (62 a 40′) e nei passaggi lunghi (77 a 61).

Kovac ha fatto la sua figura nella conferenza stampa dopo partita: “Siamo felici di questa vittoria e della partita. Negli ultimi incontri la vittoria è stata sfuggente e stasera siamo riusciti a conquistarla. Sono soddisfatto dei quattro goal che abbiamo segnato, ma anche di essere riusciti a non far segnare l’altra squadra.

È molto importante perché dimostra che il lavoro che abbiamo fatto sulla difesa e sul portiere ha funzionato. Penso che i goal di stasera siano stati frutto del lavoro svolto settimana dopo settimana, e inoltre, sono stati dei bellissimi goal. Ci abbiamo lavorato e stasera abbiamo visto i risultati. È un’ottima cosa, abbiamo ottenuto la giusta reazione dopo il lavoro di questa settimana”,

L’attenzione del Monaco adesso è tutta rivolta all’incontro del derby contro il Nizza che si terrà questo fine settimana: continueranno a lavorare sodo per replicare il fantastico risultato contro il Bordeaux.